Catania, scorta a mons. Scionti e a Consoli dopo Sant’Agata

Condividi:
Claudio Sammartino, Prefetto di Catania, dopo i malumori durante l’ultimo giorno della festa di Sant’Agata, ha disposto una misura di tutela per mons. Scionti, parroco della cattedrale, ed il capo vara Claudio Consoli.

Il tutto dopo la decisione di annullare la salita di San giuliano per la processione di Sant’Agata.

Queste sono state le dure parole di Mons. Scionti ai “devoti”:

“Una preghiera di riparazione, perché quello che è accaduto è molto grave. I devoti di Sant’Agata non sono ostaggio di nessuno, i devoti di Sant’Agata sono per Sant’Agata. Cari delinquenti, perché di questo si tratta, siete soli e isolati”.

Foto: LiveUnict

Condividi:

Cosa ne pensi?