Lo sport a Mazzarrone, dall’inferno al paradiso

Esprime enorme soddisfazione il presidente Giuseppe Cavallo, noto imprenditore mazzarronese, che è alla guida di un’associazione calcistica, oggi, fiore all’occhiello di tutto il comprensorio.

Soddisfazione espressa solo dopo l’ennesimo “traguardo” raggiunto. Infatti, per la prima volta nella storia, Mazzarrone avrà la sua squadra di “Calcio a 5” iscritta al campionato FIGC di serie D.

Merito, pure dell’amministrazione comunale. Del Sindaco prof. Giovanni Spata.

Ancora una volta il Mazzarrone Calcio si contraddistingue, attuando una linea programmatica sportiva di assoluta rilevanza, allargando sempre di più le sue vedute.

La squadra di calcio a 5, che si allenerà e giocherà nel bellissimo palazzetto dello sport, è stata affidata alla guida tecnica di Francesco Insacco e Toni Bellassai.

Questa si aggiunge al settore giovanile, composto dalle categorie: primi calci, pulcini, esordienti, giovanissimi, allievi e, sempre da quest’anno, gli juniores, oltre che la prima Squadra, anch’essa al primo storico campionato di Prima Categoria.

Il Direttore Sportivo Paolo Spata afferma: «E’ molto difficile, ogni giorno, confrontarci con realtà e città molto più grandi di noi, con settori giovanili storici e con prime squadre attrezzate.

Se solo riuscissimo a pensare che appena 13 mesi fa non c’era assolutamente nulla e se solo riuscissimo a ricordare gli 8 lunghi anni di buio che ha vissuto Mazzarrone a livello sportivo, magari capiremmo che già così per Mazzarrone è un successo, aver riportato il calcio all’attenzione e all’interesse dell’intera comunità! Vivere domeniche di sport. Ma per fortuna siamo ragazzi che non ci “accontentiamo”, quindi ce la stiamo mettendo tutta per fare BENE, dando sempre il massimo».

Il DS Spata infine dichiara: «Ringrazio personalmente tutti gli sponsor che stanno permettendo tutto ciò. Li ringrazio, perché senza di loro nulla sarebbe possibile.
Un ringraziamento va anche a tutto lo staff dirigenziale, ragazzi che sacrificano tempo e s’impegnano con passione per la causa.
Un ringraziamento particolare inoltre va soprattutto a Biagio Zago ed Angelo Santo, i veri “motori” della società. Speriamo bene! Per noi, per i giovani vogliosi di sport e per questa favolosa comunità».

Cosa ne pensi?