Il sogno di Damiano si avvera, il giovane portiere calatino in Lega Pro

Dal settore giovanile dell’Usd Audax Poerio agli allievi Nazionali della Sicula Leonzio società professionistica che milita in Lega Pro. Si avvera il sogno di Damiano Cusumano.

Il giovane portiere calatino, classe 2003, è cresciuto nel settore giovanile della società calatina iniziando da piccolissimo la sua carriera calcistica da centravanti per poi passare al ruolo di difensore centrale, ottiene buoni risultati, ma è l’inserimento nella categoria “esordienti” che rappresenta la svolta del giovane calatino che grazie alla sua buona prestanza fisica, grande personalità e grandi sacrifici negli allenamenti nonostante la fortissima concorrenza riesce a guadagnarsi il posto da titolare tra i pali della società calatina, dimostrandosi tra l’altro uno tra i più forti portieri del comprensorio, subito notato dalla Sicula Leonzio che dopo averlo visionato più volte decide di portarlo tra i pali dei propri allievi Nazionali.

«Gioco a calcio sin da quando ero piccolo” dichiara il giovane Damiano “ Ho iniziato da attaccante, poi sono passato alla difesa ed infine in porta. È sempre stato il mio sogno giocare in una squadra professionistica e ora che ci sono arrivato, voglio continuare ad andare avanti per inseguire quello che è veramente il mio sogno.

Mi sono sempre allenato, ho sempre sudato e ora sono arrivato dove volevo arrivare, anche se ancora c’è molta strada da fare. Volevo ringraziare innanzi tutto la società Usd Audax il presidente Galilei e tutti i mister che sono stati con me questi anni, a partire da Orazio Galilei, sono cresciuto con lui calcisticamente, a Francesco Galilei, è stato lui il mio motivo di ispirazione nel diventare portiere, il preparatore atletico Vincenzo Montemagno, che pensa sempre ai ragazzi e li segue tutti i giorni, al preparatore portieri Diego Montaudo che c’è sempre stato e mi ha sempre incitato nonostante gli errori, ma un ringraziamento speciale va al mister Gesualdo Bauccio, che mi ha sempre consigliato, incitato e mi ha fatto crescere soprattutto sotto l’aspetto mentale.

La Sicula Leonzio è una bella società che fa crescere tanto i giovani. Mi allenerò sempre con tantissima voglia e grinta per arrivare in alto e, non si sa mai, incontrare anche i miei idoli».

Cosa ne pensi?