Covid in Sicilia, preoccupano i contagi: le restrizioni potrebbero non bastare

Covid in Sicilia, preoccupano i contagi: le restrizioni potrebbero non bastare. Ecco l’ordinanza di Nello Musumeci.

Covid in Sicilia.  Queste le parole del presidente Musumeci dopo l’ufficialità da parte del Ministro Speranza della Sicilia a zona arancione: “Siamo preoccupati per l’attuale andamento della curva dei contagi in Sicilia, per questo abbiamo chiesto al ministro Roberto Speranza, che ringrazio, di anticipare di almeno una settimana il provvedimento di istituzione della zona arancione per la Sicilia. Nonostante l’indice Rt dell’Isola non prevedesse infatti questa classificazione, con grande senso di responsabilità, abbiamo così previsto misure più stringenti a salvaguardia del nostro territorio”.

Certamente l’ordinanza di Musumeci introduce paletti e restrizioni al fine di prevenire l’incremento ulteriore del contagio da covid-19 in tutto il territorio siciliano. Inoltre, però, tutte le restrizioni previste sia dal governo nazionale sia dal governo regionale potrebbero non bastare ad abbassare i contagi e quindi si potrebbe optare per “altro”. Forse una zona rossa dal 15 gennaio?

Ad oggi non conosciamo la risposta alla domanda. Ma una cosa è certa: tutti i siciliano dovranno aver buon senso civico e pieno rispetto delle norme anti covid.

Notizia in aggiornamento

SEGUICI SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

Foto articolo: Immagine di repertorio

Cosa ne pensi?