Coronavirus Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti

Covid Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti. Una festa di compleanno in una ludeteca e l’intervento della GdF.

Covid Sicilia. Proprio in questi giorni il numero dei contagi è fortemente aumentato in Sicilia, anche il Presidente Musumeci e il Ministro Speranza infatti con nuova ordinanza hanno portato la Sicilia in zona rossa. Una situazione che ovviamente porta ad ulteriori restrizioni.

Ma in questo clima di estrema preoccupazione non mancano “gli incoscienti”. Nella serata di ieri in provincia di Siracusa una ludoteca ha pensato bene di far festeggiare un compleanno di una bambina. Come se fosse tutto normale vi erano presenti i piccoli invitati, gli addobbi, ovviamente la festeggiata e i suoi genitori e i parenti degli invitati, che entravano ed uscivano per accompagnare i figli.

Da qui gli uomini della Guardia di Finanza, impegnati nel controllo del territorio, e vedendo questo movimento, si introducevano dentro il locale, verbalizzando tutti e segnalando i gestori alla Procura di Siracusa. Un ammenda pecuniaria pari a 400 euro come la normativa vigente prevede.

Ovviamente un caso, che oltre l’incoscienza un po di tutti, riprende la situazione odierna. I casi aumentano, ma forse parte di noi non abbiamo ben capito la gravità e la situazione che stiamo attraversando. Ovviamente non si capisce che determinati azioni potrebbero portare ad una nascita di focolai e successivamente ad esporre i propri cari e non solo al virus.

Non vogliamo nemmeno parlare della situazione economica, infatti proprio in queste ore è stata istituita la zona rossa, che prevede ulteriori restrizioni, con molte persone che ancora una volta devono accontentarsi di stare a casa e non lavorare e quindi non guadagnare. Non vogliamo essere polemici e nemmeno puntare il dito verso qualcuno, ma vogliamo come pensiamo un po tutti uscire al più presto da questa situazione.

Così facendo la strada sarà dura.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine di Unsplash

 

Cosa ne pensi?

Coronavirus Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti

Covid Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti. Una festa di compleanno in una ludeteca e l’intervento della GdF.

Covid Sicilia. Proprio in questi giorni il numero dei contagi è fortemente aumentato in Sicilia, anche il Presidente Musumeci e il Ministro Speranza infatti con nuova ordinanza hanno portato la Sicilia in zona rossa. Una situazione che ovviamente porta ad ulteriori restrizioni.

Ma in questo clima di estrema preoccupazione non mancano “gli incoscienti”. Nella serata di ieri in provincia di Siracusa una ludoteca ha pensato bene di far festeggiare un compleanno di una bambina. Come se fosse tutto normale vi erano presenti i piccoli invitati, gli addobbi, ovviamente la festeggiata e i suoi genitori e i parenti degli invitati, che entravano ed uscivano per accompagnare i figli.

Da qui gli uomini della Guardia di Finanza, impegnati nel controllo del territorio, e vedendo questo movimento, si introducevano dentro il locale, verbalizzando tutti e segnalando i gestori alla Procura di Siracusa. Un ammenda pecuniaria pari a 400 euro come la normativa vigente prevede.

Ovviamente un caso, che oltre l’incoscienza un po di tutti, riprende la situazione odierna. I casi aumentano, ma forse parte di noi non abbiamo ben capito la gravità e la situazione che stiamo attraversando. Ovviamente non si capisce che determinati azioni potrebbero portare ad una nascita di focolai e successivamente ad esporre i propri cari e non solo al virus.

Non vogliamo nemmeno parlare della situazione economica, infatti proprio in queste ore è stata istituita la zona rossa, che prevede ulteriori restrizioni, con molte persone che ancora una volta devono accontentarsi di stare a casa e non lavorare e quindi non guadagnare. Non vogliamo essere polemici e nemmeno puntare il dito verso qualcuno, ma vogliamo come pensiamo un po tutti uscire al più presto da questa situazione.

Così facendo la strada sarà dura.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine di Unsplash

 

Cosa ne pensi?

Coronavirus Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti

Covid Sicilia, tra zona rossa e feste di compleanno: ecco gli incoscienti. Una festa di compleanno in una ludeteca e l’intervento della GdF.

Covid Sicilia. Proprio in questi giorni il numero dei contagi è fortemente aumentato in Sicilia, anche il Presidente Musumeci e il Ministro Speranza infatti con nuova ordinanza hanno portato la Sicilia in zona rossa. Una situazione che ovviamente porta ad ulteriori restrizioni.

Ma in questo clima di estrema preoccupazione non mancano “gli incoscienti”. Nella serata di ieri in provincia di Siracusa una ludoteca ha pensato bene di far festeggiare un compleanno di una bambina. Come se fosse tutto normale vi erano presenti i piccoli invitati, gli addobbi, ovviamente la festeggiata e i suoi genitori e i parenti degli invitati, che entravano ed uscivano per accompagnare i figli.

Da qui gli uomini della Guardia di Finanza, impegnati nel controllo del territorio, e vedendo questo movimento, si introducevano dentro il locale, verbalizzando tutti e segnalando i gestori alla Procura di Siracusa. Un ammenda pecuniaria pari a 400 euro come la normativa vigente prevede.

Ovviamente un caso, che oltre l’incoscienza un po di tutti, riprende la situazione odierna. I casi aumentano, ma forse parte di noi non abbiamo ben capito la gravità e la situazione che stiamo attraversando. Ovviamente non si capisce che determinati azioni potrebbero portare ad una nascita di focolai e successivamente ad esporre i propri cari e non solo al virus.

Non vogliamo nemmeno parlare della situazione economica, infatti proprio in queste ore è stata istituita la zona rossa, che prevede ulteriori restrizioni, con molte persone che ancora una volta devono accontentarsi di stare a casa e non lavorare e quindi non guadagnare. Non vogliamo essere polemici e nemmeno puntare il dito verso qualcuno, ma vogliamo come pensiamo un po tutti uscire al più presto da questa situazione.

Così facendo la strada sarà dura.

METTI MI PIACE alla pagina Facebook di Prometeo News

CI TROVI ANCHE SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

RIMANI AGGIORNATO

Foto articolo: immagine di Unsplash

 

Cosa ne pensi?