Natale in Sicilia, boom di rientri in queste ore e nei prossimi giorni

In seguito alle diffuse anticipazioni sul progetto sul quale lavora da giorni il Governo Conte per le festività natalizie, tra regioni e comuni è iniziata l’assalto all’acquisto di biglietti aerei e ferroviari per emigrare dalla propria città.

Il decreto natale infatti, non ancora ufficializzato, ha scaturito nella popolazione la fretta nello spostamento tra città per trascorrere le festività fuori sede e possibilmente insieme ai propri cari.

La linea del Governo sembra sottolineare la radicale necessità di intervenire; la linea dei contagi è ancora molto alta per permettere una piena libertà di circolazione, tesi questa sostenuta anche dal comitato tecnico-scientifico che teme disastrose conseguenze per tutto il paese.

Come dimostrato in questi ultimi giorni le vie di ogni città sono popolatissime, la gente sembra quasi aver dimenticato che viviamo in un contesto storico in cui non possiamo permetterci di sottovalutare i possibili ed inevitabili rischi cui tutti andremo in contro in seguito a comportamenti incoscienti e imprudenti.

A tal proposito il Governo nelle prossime ore corrisponderà al popolo Italiano un nuovo decreto noto come decreto-natale con lo scopo di stabilire in quali giorni si potrà uscire con più libertà ed in quali la popolazione sarà chiamata ad evitare spostamenti.

E’ una decisione difficile, che impone nuove limitazioni e sacrificio a tutti, ma una scelta dovuta per il bene di tutti.

Già da giorni gli aeroporti sono stati dotati di apparecchi che garantiscano una maggiore sicurezza nel controllo dei passeggeri sia alla partenza che all’ arrivo , proprio per essere pronti contro il boom di arrivi.

In Sicilia, infatti, allo scalo di Palermo si sistemano circa 1500 arrivi, tra oggi e domenica; mentre a Catania si attendono per questo week-end circa 30 mila persone totali.

Situazione questa avvertita come preoccupante, tanto che il Presidente della Regione Nello Musumeci coadiuvato dall’assessore alla salute Ruggero Razza hanno evidenziato la necessità di continuare ad essere vigili sull’intera situazione, che nei prossimi giorni diventerà sempre più accentuata.

Foto articolo: immagine di repertorio

negozio intimo in
expert banner 7 marzo