La Sicilia torna finalmente in ZONA GIALLA, novità anche sulle spiagge libere

7 MAGGIO, AGGIORNAMENTO ORE 19.00 – Niente da fare, purtroppo la zona gialla, che fino a ieri era molto probabile, sarà rimandata di una settimana. L’Italia diventa quasi tutta gialla, le uniche regioni arancioni sono la Valle d’Aosta e la Sicilia appunto.

Sono queste le decisioni prese dal ministro della Salute Roberto Speranza sulla base dei dati della cabina di regia. I cambi di fascia partiranno il prossimo lunedì. A condannare la Sicilia è l’incide Rt. Quindi la Sicilia passerà sì in zona gialla, ma da lunedì 17 maggio.

6 MAGGIO – La Sicilia è in bilico tra la zona arancione e la zona gialla, ma ci sono buone possibilità che l’isola passi a restrizioni meno rigide e colorarsi di giallo come la maggior parte delle regioni italiane.

Ma cosa c’è da temere e cosa invece su cui sperare? Partendo dalle cattive notizie, c’è da considerare la lista dei comuni siciliani in zona rossa, ancora preoccupante, e il piano vaccinale che stenta a decollare, a causa delle diffidenze dei siciliani nei confronti di AstraZeneca. Le buone notizie invece riguardano la bassa incidenza dei contagi, che quindi si confermerebbe per la seconda settimana successiva, e la situazione piuttosto sotto controllo negli ospedali, con una pressione, per così dire, gestibile.

Nella peggiore delle ipotesi la Sicilia rischia di restare in zona arancione fino a domenica 16 maggio, giorno in cui si inaugura la stagione balneare sull’isola; nella migliore, invece, si spera la zona gialla a partire già dal prossimo lunedì 10 maggio, e Musumeci, come detto nei giorni scorsi, potrebbe addirittura anticipare proprio la stagione balneare.