Scuola, 22.000 insegnanti vicini alla pensione ma nessuno entrerà al loro posto: ecco tutti i dettagli

Saranno circa 22.000 insegnati a lasciare in anticipo la loro cattedra grazie a quota 100.

Tuttavia, nessuno di loro verrà sostituito con nuovi innesti.

Secondo alcune indiscrezioni. questa mancata sostituzione risulterebbe come l’ennesimo taglio all’Istruzione.

La causa deriverebbe dall’utilizzo delle risorse pubbliche già nelle manovre economiche del Reddito di cittadinanza e Quota 100.

Nonostante ciò, il il Miur ha censito intanto 17.000 posti vuoti che non verranno offerti ai precari.

Ciò significa che alle supplenze annuali non è prevista l’immissione in ruolo.

Infine, anche i vincitori delle Graduatorie a esaurimento (Gae) saranno obbligati ad attendere.

Foto: Live Unict

Cosa ne pensi?