ULTIM’ORA, nuovo DPCM e nuove restrizioni dal 15 gennaio: tutti i dettagli

ULTIM’ORA, al via un nuovo DPCM dal 15 gennaio: in arrivo altre restrizioni. Ecco le ultime sulla pandemia in Italia.

ULTIM’ORA. Venerdì 15 gennaio verrà varato un nuovo dpcm. Ipotesi restrizioni e misure antipandemiche più rigide per tutta l’Italia. Secondo quanto apprendiamo dall’ANSA, si stanno valutando nuove restrizioni ma ancora non sono state definite.

Il governo starebbe pensando ad una nuova misura: se l’incidenza settimanale dei casi è superiore a 250 ogni 100 mila abitanti scatterà la zona rossa. Ed in base all’ultimo monitoraggio l’unica regione che andrebbe automaticamente in zona rossa sarebbe il Veneto. L’incidenza più bassa in Toscana.

Il governo sta valutando anche la proroga dello stato di emergenza fino a luglio 2021. Infine, il ministro Speranza afferma ai microfoni dell’ANSA che ” questa è la prima grande sfida: non pensare di aver vinto, tenere altissimo il livello di attenzione e continuare con comportamenti corretti e misure restrittive che sono l’arma fondamentale per la nostra battaglia contro il virus ancora per qualche mese”.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

SEGUICI SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

Foto articolo: Immagine pagina ufficiale Facebook – Giuseppe Conte

Cosa ne pensi?

ULTIM’ORA, nuovo DPCM e nuove restrizioni dal 15 gennaio: tutti i dettagli

ULTIM’ORA, al via un nuovo DPCM dal 15 gennaio: in arrivo altre restrizioni. Ecco le ultime sulla pandemia in Italia.

ULTIM’ORA. Venerdì 15 gennaio verrà varato un nuovo dpcm. Ipotesi restrizioni e misure antipandemiche più rigide per tutta l’Italia. Secondo quanto apprendiamo dall’ANSA, si stanno valutando nuove restrizioni ma ancora non sono state definite.

Il governo starebbe pensando ad una nuova misura: se l’incidenza settimanale dei casi è superiore a 250 ogni 100 mila abitanti scatterà la zona rossa. Ed in base all’ultimo monitoraggio l’unica regione che andrebbe automaticamente in zona rossa sarebbe il Veneto. L’incidenza più bassa in Toscana.

Il governo sta valutando anche la proroga dello stato di emergenza fino a luglio 2021. Infine, il ministro Speranza afferma ai microfoni dell’ANSA che ” questa è la prima grande sfida: non pensare di aver vinto, tenere altissimo il livello di attenzione e continuare con comportamenti corretti e misure restrittive che sono l’arma fondamentale per la nostra battaglia contro il virus ancora per qualche mese”.

NOTIZIA IN AGGIORNAMENTO

SEGUICI SU

SU -> Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews.it

Foto articolo: Immagine pagina ufficiale Facebook – Giuseppe Conte

Cosa ne pensi?