Trattata come nulla, accoltellata più volte, continua a ricevere minacce di morte

Lo scorso sabato, a conclusione di elaborate indagini, la Polizia di Stato ha denunciato in stato di libertà un cittadino di nazionalità rumena F.D., 48enne, che si era reso responsabile di minacce di morte ad una donna di 43 anni.

La vicenda trae origine da una denuncia presentata lo scorso mese di giugno al Commissariato di Canicattì allorquando la donna che aveva interrotto una burrascosa relazione con il proprio convivente, cognato del denunciato, aveva segnalato di ricevere reiterate e violente minacce.

F.D. aveva ripetutamente intimidito la donna, con la minaccia di portare a compimento il tentativo di omicidio posto in essere dal convivente nel mese di febbraio. In quella circostanza, durante la violenta lite, determinata dalla irrazionale gelosia del convivente, la donna era stata raggiunta da numerose coltellate.

Per tale gesto, lo scorso 3 febbraio, il compagno della donna era stato tratto in stato di fermo da personale del Commissariato e della Squadra Mobile.