Stressato dal lavoro? Ti manda in fumo il cervello? Potresti soffrire questa sindrome

Lo sai che non è sempre semplice stress quello causato da lavoro? Infatti esiste una vera e propria sindrome da Burnout, letteralmente significa bruciato o consumato, esausto.  Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS), il burnout è una sindrome derivante da stress cronico associato al contesto lavorativo, che non riesce ad essere ben gestito.

I sintomi sono ben intuibili: ci sono piccoli campanelli d’allarme che compongono un processo graduale, parliamo di insonnia, cefalea, mal di stomaco, insofferenza per i turni e poca motivazione per lo svolgimento dell’attività lavorativa. Questi sintomi devo essere limitati all’attività lavorativa ed è da differenziare da stress cronico, disturbi d’ansia e fobie specifiche, disturbi dell’adattamento e disturbi dell’umore, fra cui la depressione.

Nella maggior parte dei casi il burnout, si sviluppa in modo subdolo: spesso, chi ne soffre non se ne accorge e considera normali i primi campanelli d’allarme, come insonnia, cefalea, mal di stomaco, insofferenza per i turni e poca motivazione per lo svolgimento dell’attività lavorativa.

E tu? Lo sapevi? Ti aspettiamo ogni giorno alle 18 con Punti di Mente e ogni venerdì rispondiamo alle vostre domande. Mandate le vostre domande sulla psicologia a primastampaerei@gmail.com

Immagini di repertorio
Fonte articolo: My-personaltrainer.it