Politica

Taglio fondi UE alla Sicilia: carenze nella gestione e nei controlli
Politica, Sicilia

Taglio fondi UE alla Sicilia: carenze nella gestione e nei controlli

Taglio ai fondi UE per la Sicilia. Bruxelles: "Gravi carenze nella gestione e nei controlli". Questa sostanzialmente la motivazione: la Corte Ue ha respinto il ricorso dell’Italia contro il taglio dei 380 milioni di euro ai fondi UE per la Sicilia previsti per il Por 2000-2006. L'Ue non ha versato 380 milioni di euro perché la Regione Sicilia non ha controllato e questi fondi sarebbero finiti a fondo perduto in truffe e raggiri. Immediata la risposta di Musumeci, secondo il quale "in Sicilia continuiamo a pagare gli errori del passato". Foto: La Sicilia
Caltagirone, interrogazione parlamentare del M5S sul progetto “Social-housing”. A rischio 6 milioni di fondi statali già stanziati
Catania, Politica, Sicilia

Caltagirone, interrogazione parlamentare del M5S sul progetto “Social-housing”. A rischio 6 milioni di fondi statali già stanziati

Il progetto di recupero del centro storico di Caltagirone, intitolato "Social-housing", arriva con un'interrogazione parlamentare del M5S a Montecitorio. A rischio anche i fondi statali stanziati pari a 6 milioni di euro. Il deputato M5S alla Camera, Gianluca Rizzo, assieme alla collega Azzurra Cancelleri, ha depositato appunto un'interrogazione parlamentare finalizzata a capire se il nuovo progetto rispetta le finalità originarie. Quest'atto parlamentare viene rivolto, quindi, ai ministeri delle Infrastrutture e dell’Interno chiedendo loro di verificare l’aderenza del progetto Social-housing alle finalità per le quali è stato previsto il contributo statale. “Il progetto, rimodulato con delibera del consiglio comunale di Caltagirone del 1 dicembre del 2018, – dichiara il deputato ...
Catania, nel Decreto Crescita spuntano 475 milioni per salvare la città etnea
Catania, Politica, Sicilia

Catania, nel Decreto Crescita spuntano 475 milioni per salvare la città etnea

Il decreto Crescita del governo martedì approderà alla Camera per essere votato. Il governo sarebbe intenzionato anche a porre la fiducia al dl domani pomeriggio in modo da rendere operative le norme da giovedì. Dal Salva-Roma, alla rinegoziazione dei mutui di Roma Capitale e, infine, ai soldi per salvare la città di Catania. Per Catania si tratterrebbe di venti milioni di euro per il 2019 e di 35 milioni di euro annui dal 2020 al 2033. Quindi, in totale, al Palazzo degli Elefanti spetterebbero 475 milioni di euro dalle casse dello Stato spalmati nei prossimi 14 anni.