Incendio Kalat Impianti: otto milioni di euro di danni, costituita unità di crisi

Kalat Impianti, danni assai consistenti per il rogo di assai probabile natura dolosa divampato la notte scorsa, si stima dai 6 agli 8 milioni di euro. Costituita unità di crisi. Sopralluogo dell’assessore regionale ai Rifiuti Baglieri. Il sindaco Ioppolo: “Situazione grave, ma impegnati a evitare e/o ridurre i disservizi alle nostre comunità”

L’unità di crisi è formata dai vertici di Kalat Impianti e dai sindaci del Calatino, che seguono costantemente l’evolversi della situazione.
Nonostante sia compiuto ogni tentativo possibile per arginare l’emergenza, prevedibile, nei prossimi giorni, qualche ritardo anche perché stamani gli autocompattatori sono rimasti pieni, non essendo riusciti, ovviamente, a scaricare i rifiuti.

“Sarà la Procura, molto sensibile alle problematiche ambientali, a fare chiarezza – sottolinea il sindaco di Caltagirone – Certo che risulta difficile pensare a un fenomeno di autocombustione in piena notte e senza focolai vicini”.

LEGGI GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI SUL VASTO INCENDIO A KALAT IMPIANTI