Cronaca

Attualità, Cronaca, Sicilia, Società

L’almanacco del giorno dopo

Febbraio 28, 2024 Niscemi.- Spacciatore preso mentre cede hashish. Nella sua abitazione sono stati trovati altra droga, soldi e materiale per il confezionamento delle dosi. Catania.- Scontro sulla statale a Mineo, un morto e due feriti. Impatto fatale tra un furgone su cui viaggiava il cinquantasettenne di Palagonia, deceduto sul colpo e una Audi A4 su cui si trovavano due persone. Enna.- Gagliano, nonno Giuseppe spegne 101 candeline: è l'uomo più anziano del paese Reduce della seconda Guerra Mondiale è un vero e proprio punto di riferimento per tutta la comunità. Caltagirone.- Scontro sulla Catania-Caltagirone: perde la vita un 57enne.
Truffa un cliente fingendosi dipendente di poste italiane: che fine ha fatto l’uomo…
Attualità, Catania, Cronaca, Primo Piano, Società

Truffa un cliente fingendosi dipendente di poste italiane: che fine ha fatto l’uomo…

Gli agenti del Commissariato “Borgo Ognina” hanno denunciato in stato di libertà, per il reato di truffa, un 37enne di Napoli. La vittima del raggiro, un giovane catanese di 23 anni, lo scorso 12 gennaio aveva ricevuto sulla propria utenza telefonica due sms apparentemente inviati da Poste Italiane e successivamente una chiamata da un fantomatico operatore che gli segnalava di aver rilevato alcune operazioni sospette, invitandolo a recarsi, prima possibile, presso un ATM per bloccare il conto corrente a lui intestato, fornendo precise istruzioni sulla procedura da seguire. Il malcapitato, pertanto, si è recato immediatamente presso il più vicino ATM eseguendo alla lettera quanto indicatogli per telefono dal finto dipendente di Poste Italiane. Tuttavia, una volta effettuate le succiat...
Porta un tirapugni con sè, denunciato l’ennesimo passeggero
Attualità, Catania, Cronaca, Sicilia, Società

Porta un tirapugni con sè, denunciato l’ennesimo passeggero

Il personale di Polizia di Frontiera, in servizio presso l’aeroporto Catania – Fontanarossa, ha denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Catania un 39enne per porto di armi o oggetti atti ad offendere. Continuano i sequestri delle armi, l’ennesimo passeggero caduto nella rete, dovendo intraprendere un viaggio in aereo per raggiungere una località tedesca, ha pensato di poter eludere i controlli, celando all’interno del proprio bagaglio da stiva, un tirapugni in metallo di cui il porto è assolutamente vietato. A nulla però è valso, il tentativo posto in essere dal passeggero, in quanto, il bagaglio una volta giunto nell’apposita postazione e sottoposto ai controlli di routine, è stato scoperto al suo interno l’oggetto vietato. Rintracciato...