A Caltagirone nasce il Comitato Partite IVA: “Vogliamo certezze”

A Caltagirone nasce il Comitato Partite IVA: “Vogliamo certezze”. Il Comitato è nato attraverso un gruppo Facebook che ha raccolto numerose adesioni

L’idea di fine lockdown al momento non rappresenta la soluzione alle nostre problematiche che potrebbero addirittura aggravarsi, per questo motivo nasce a Caltagirone il “Comitato Partite Iva Caltagirone” attraverso un gruppo Facebook ha raccolto numerose adesioni di variegate attività commerciali, artigianali, liberi professionisti, di attività ludiche e intrattenimento e altre partite IVA.

Il “Comitato Partite Iva Caltagirone” chiede di partecipare attivamente mediante suoi delegati ai tavoli amministrativi per la ripartenza della città e invita inoltre l’amministrazione a verificare e a rassicurarci pubblicamente, in riferimento alle condizioni sanitarie delle nostra città, non siamo disposti a mettere a rischio la nostra incolumità, vorremmo sia chiaro questo concetto.

Riteniamo utile, la nostra presenza attiva per le scelte sulla fase 2, in quanto, tali scelte ricadranno sulla nostra pelle e vorremmo fornire il nostro contributo, le nostre preoccupazione e le nostre richieste. Siamo certi che la voce di questo comitato troverà spazio nei tavoli istituzionali garantendo prova di democrazia e di coesione sociale, la nostra azione e la nostra lotta non può più essere inascoltata.

Precisiamo che il nostro ruolo non intende essere in contrapposizione o in sostituzione alle rappresentanze presenti ma di collaborazione reciproca. Il comitato ha eletto il direttivo che è formato da Valter Raniolo, Francesco Napoli, Gaetano Pace, Walter Parisi, Drago Josefina, Aldo Amato, Giacomo Bizzini, Miriam Incardona.

Foto articolo: immagine di repertorio

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS