Ucciso a sprangate a Vittoria per apprezzamento a ragazza

A Vittoria, nel Ragusano, l’anno non è cominciato nel migliore dei modi: avevamo inizialmente riportato la notizia del rinvenimento di un cadavere abbandonato sul terreno di un fondo agricolo, adesso abbiamo raccolto maggiori informazioni che permettono di chiarire sempre meglio i fatti avvenuti la scorsa notte.

La vittima è un giovane tunisino di circa trent’anni, che sarebbe stato ucciso durante un alterco, nella notte di Capodanno, e trovato cadavere dai carabinieri in contrada Alcerito, nella zona della discoteca “La Dolce Vita”.

Alcuni ragazzi romeni, che avevano partecipato a una festa di Capodanno, lo avrebbero colpito a morte con delle spranghe e un coltello a serramanico. All’origine dell’aggressione ci sarebbero gli apprezzamenti non graditi rivolti dalla vittima a una ragazza del gruppo. Almeno in tre lo avrebbero atteso all’ingresso del locale e lo avrebbero attaccato con violenza, lasciandolo a terra, privo di vita. Quando i carabinieri e i sanitari, avvertiti dai partecipanti alla festa sono arrivati, l’uomo era già morto.

I militari del Nucleo Operativo di Vittoria e del Nucleo Investigativo di Ragusa stanno anche esaminando le telecamere di videosorveglianza del locale e della zona.

Foto articolo: Franco Assenza