Ospedale Caltagirone, dopo la nostra segnalazione avviate dal primario di Urologia le verifiche e le possibili sanzioni ai medici coinvolti

Successivamente alla nostra esclusiva sul reparto di Urologia a Caltagirone, sono state avviate dal primario del reparto, d’intesa con la Direzione medica del Presidio, le verifiche interne per l’accertamento di quanto accaduto e delle eventuali responsabilità che qualora fossero appurate sarebbero contestate con procedimento disciplinare a carico dei dirigenti medici coinvolti.

“È un fatto increscioso – afferma il dr. Francesco Abate, direttore dell’UOC di Urologia – che ci porta comunque a rivedere, in ottica proattiva, l’organizzazione delle nostre attività e che, tuttavia, non può compromettere la reputazione di un reparto storico del nostro Ospedale, culla della disciplina nel territorio”.

“La continuità assistenziale è stata garantita. Non si è verificata nessuna urgenza. Abbiamo riprogrammato le attività che erano in agenda per la giornata di venerdì.

Con grande mio disappunto, questo lede notevolmente il lavoro condotto quotidianamente in questi anni, pur in presenza di notevoli difficoltà, con il solo obiettivo di servire i cittadini, ai quali rivolgo le mie costernazioni.

Farò chiarezza sulla vicenda e d’intesa con la Direzione medica del Presidio sottoporremo alla Direzione strategica gli interventi per migliorare ancor di più il livello di resilienza della struttura ad eventi improvvisi, già comunque dimostrata nella mattinata di venerdì”.

Cosa ne pensi?