Natale 2020, “Non mi manca nulla, solo un brindisi”: chiamata ai carabinieri

Natale 2020, “Non mi manca nulla, solo un brindisi”: chiamata ai carabinieri. Una storia che da Bologna racconta la situazione di oggi.

Natale 2020. Oltre alle cure. ai decreti, ai vaccini, questo virus che ha segnato profondamente questo 2020, ha visto gesti di umanità e sensibilità nel corso di questo periodo, in virtù della situazione che stiamo vivendo e che sta amplificando anche il sentimento della solitudine che molti vivono.

Ultima storia ci arriva da Bologna e precisamente da Vergato, quando un nonnino di 94 anni, solo, ha fatto una chiamata particolare ai carabinieri della locale stazione, dicendo: “sono solo in casa: non mi manca niente, mi manca solo una persona fisica con cui scambiare il brindisi di Natale. Se ci fosse un militare disponibile 10 minuti a venire a trovarmi perché sono solo”.

Una chiamata che ha fatto immediatamente mobilitare gli uomini dell’arma che si sono recati a casa del nonnino, il sig. Florenzio e dopo aver scambiato due chiacchiere e un brindisi, hanno pure fatto una videochiamata ai parenti del nonnino.

Un gesto che ci fa ricordare che questo virus ci deve insegnare che piccoli gesti di umanità, non fanno mai male a nessuno, anzi uniscono.

Un ringraziamento anche agli uomini dell’ arma e delle forze dell’ ordine tutte, che stanno dando un contributo importante alla lotta che stiamo combattendo in questo 2020.

Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews

Foto articolo: Immagine da Ansa.it

Cosa ne pensi?

Natale 2020, “Non mi manca nulla, solo un brindisi”: chiamata ai carabinieri

Natale 2020, “Non mi manca nulla, solo un brindisi”: chiamata ai carabinieri. Una storia che da Bologna racconta la situazione di oggi.

Natale 2020. Oltre alle cure. ai decreti, ai vaccini, questo virus che ha segnato profondamente questo 2020, ha visto gesti di umanità e sensibilità nel corso di questo periodo, in virtù della situazione che stiamo vivendo e che sta amplificando anche il sentimento della solitudine che molti vivono.

Ultima storia ci arriva da Bologna e precisamente da Vergato, quando un nonnino di 94 anni, solo, ha fatto una chiamata particolare ai carabinieri della locale stazione, dicendo: “sono solo in casa: non mi manca niente, mi manca solo una persona fisica con cui scambiare il brindisi di Natale. Se ci fosse un militare disponibile 10 minuti a venire a trovarmi perché sono solo”.

Una chiamata che ha fatto immediatamente mobilitare gli uomini dell’arma che si sono recati a casa del nonnino, il sig. Florenzio e dopo aver scambiato due chiacchiere e un brindisi, hanno pure fatto una videochiamata ai parenti del nonnino.

Un gesto che ci fa ricordare che questo virus ci deve insegnare che piccoli gesti di umanità, non fanno mai male a nessuno, anzi uniscono.

Un ringraziamento anche agli uomini dell’ arma e delle forze dell’ ordine tutte, che stanno dando un contributo importante alla lotta che stiamo combattendo in questo 2020.

Twitter: @PrometeoNews  

E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews

Foto articolo: Immagine da Ansa.it

Cosa ne pensi?