Meno acqua a Caltagirone per qualche giorno: comunicati del Comune e Sie

L’ennesimo furto di cavi elettrici dell’Enel compiuto da ignoti la scorsa notte comporterà disagi a Caltagirone nell’approvvigionamento idrico per i prossimi giorni.

Riportiamo sotto il comunicato del Comune di Caltagirone:

«Un furto di cavi dell’Enel che alimentano un pozzo in località Callari, compiuto da ignoti la notte fra mercoledì e giovedì, provocherà per qualche giorno disagi nell’approvvigionamento idrico a Caltagirone, in quanto determinerà una riduzione di oltre un quarto del quantitativo del prezioso liquido che oggi giunge agli utenti. Si è già al lavoro per far sì che la situazione torni al più presto alla normalità. Sia la Sie, sia l’Amministrazione comunale raccomandano ai cittadini “una certa parsimonia nell’uso di acqua, evitando sprechi che potrebbero accrescere la penuria del prezioso liquido e contribuendo così a ridurre al minimo le difficoltà del caso”».

MANCA L’ACQUA E I BAMBINI DEL “SAN DOMENICO SAVIO” TORNANO A CASA

Riportiamo sotto il comunicato della Sie:

«A causa di un ennesimo furto dei cavi che forniscono energia elettrica al pozzo “Calleri” del complesso Maguli, avvenuto durante la notte, la portata d’acqua disponibile per l’approvvigionamento della città di Caltagirone sta subendo una forte riduzione (-50%). Ciò potrà causare carenze nell’approvvigionamento idrico nei prossimi due giorni».

negozio intimo in

Cosa ne pensi?