Catania, controlli finalizzati al contrasto dell’illegalità diffusa nei quartieri di Picanello e nei pressi di Vulcania

Nei giorni scorsi, personale del Commissariato Borgo Ognina ha effettuato dei controlli finalizzati al contrasto dell’illegalità diffusa nei quartieri di Picanello e nei pressi di Vulcania.

Durante un’attività di polizia giudiziaria, è stato riscontrato che un nucleo familiare vive in affitto, da circa dieci anni, presso un immobile corrispondendo un canone mensile di 400 euro, senza un regolare contratto di locazione.

Ancora, in zona Vulcania, una persona, a insaputa dei proprietari, ha affittato in nero la camera di un immobile ad un extracomunitario, senza la preventiva autorizzazione degli stessi; attualmente, il locatore di fatto, ha dichiarato di non percepire alcun canone e di essere stato “spossessato” dell’intero appartamento; lo stesso ha anche ammesso di aver fatto un errore e, tra l’altro, di aver sporto diverse denunce nei confronti dei vari occupanti stranieri avvicendatisi e responsabili dell’occupazione diventata senza titolo.

Pertanto e per quanto di competenza sono state informate la Guardia di Finanza e l’Ufficio delle Entrate.

Nel corso di una attività di Polizia su strada, i poliziotti hanno proceduto al controllo di un quadriciclo (quad) a bordo del quale viaggiava una persona, e lo stesso veicolo era sprovvisto di documenti, revisione scaduta e, tra l’altro, senza aggiornamento della carta di circolazione. Per tali motivi al conducente sono state irrogate sanzioni per circa mille euro.

negozio intimo in
expert banner 7 marzo

Cosa ne pensi?