Caltagirone, immagini inedite del restauro del Simulacro di San Giacomo

Simulacro restaurato di San Giacomo – Caltagirone

Il restauro ha riportato alla originale bellezza il pregiato simulacro del Santo patrono San Giacomo.

Come riporta il sito della Diocesi di Caltagirone, il recentissimo restauro è divenuto altresì occasione provvidenziale per sperimentare una inedita modalità di celebrare il mese di Luglio, dedicato al Santo per antica tradizione, e la stessa festa liturgica del 25 luglio, con una suggestiva peregrinatio dell’Apostolo, che visita le singole parrocchie della città.

Il Simulacro sarà accompagnato nelle altre Comunità parrocchiali, fino alla celebrazione della festa del 25 luglio, preceduta dai solenni primi Vespri della vigilia. I trasferimenti del Simulacro e della Reliquia del Santo Patrono, avverranno nei giorni indicati in calendario. Prende forma così, per desiderio del Vescovo Calogero Peri e dei Parroci della città, una inedita modalità pastorale di riappropriarsi dell’antica devozione in forma più intensa e spiritualmente fruttuosa.

Sempre dal sito della Diocesi, leggiamo che nei giorni successivi alla festa, dal 26 al 31 luglio, il Santo Patrono resterà in Cattedrale esposto alla devozione dei fedeli e dei visitatori, che certamente numerosi tornano dai luoghi della nuova residenza o dall’estero, per vivere il clima gioioso della festa patronale. I pellegrinaggi parrocchiali programmati renderanno solenni tutti i giorni dell’ottava.

Volto restaurato del Simulacro di San Giacomo – Caltagirone

ILa sera del 31 luglio, infine, San Giacomo sarà accompagnato processionalmente alla parrocchia S. Maria di Gesù attraverso i percorsi tradizionali. Da lì la sera dell’1 agosto, Ottava della Festa, Simulacro e Reliquia saranno riaccompagnati in Cattedrale dal popolo dei fedeli e dalla devozione della intera cittadinanza, con la partecipazione del solenne corteo Civico in tutta la suggestione del suo tradizionale splendore fino a raggiungere i Palazzo di città.

 

Cosa ne pensi?