Caltagirone, il 2 Aprile la città sarà invasa dagli studenti di tutta la Sicilia: ecco perché

Oltre 800 studenti in rappresentanza di 23 scuole della Sicilia parteciperanno, martedì 2 aprile – partenza alle 9,30 da piazza Umberto – a “Il centro storico di Caltagirone, una palestra a cielo aperto” il progetto sportivo – ambientale che, promosso dalla Federazione italiana sport orientamento (Fiso) e dall’Amministrazione comunale, si concretizzerà in una gara promozionale regionale di Orienteering. La competizione, originariamente fissata per mercoledì 27 marzo, è stata rinviata di poco meno di una settimana per le previste condizioni meteo non favorevoli del 27.

L’Orienteering, che si svolge nei boschi, in ambienti naturali ma anche, come in questo caso, nelle città, è una disciplina sportiva che consiste nell’effettuare un percorso predefinito caratterizzato da punti di controllo, chiamate lanterne, da raggiungere con l’aiuto esclusivo di una bussola e di una cartina topografica, che contiene particolari del luogo da percorrere. La posizione delle lanterne è indicata al centro di un cerchietto su una mappa che gli organizzatori consegnano alla partenza. Assieme alla lanterna c’è anche una punzonatrice. I partecipanti ricevono pure un cartellino (il testimone), che deve essere perforato nel posto giusto per testimoniare, all’arrivo, il passaggio da quel punto. Vince chi completa la gara nel minor tempo.

Il delegato regionale Fiso, Piero Greco, evidenzia “la valenza didattica, turistica e sportiva dell’iniziativa,  che contribuisce a creare un rinnovato rapporto uomo – natura – territorio e a far conoscere ulteriormente i tesori della parte antica di Caltagirone”. L’assessore alle Politiche scolastiche Concetta Mancuso sottolinea che “si tratta di un modo concreto e interessante per favorire il turismo scolastico , promuovendo l’approdo nel centro storico di tanti giovanissimi turisti <attivi>, sensibili all’ambiente”.

Per martedì 2 aprile si raccomanda ai conducenti di autoveicoli e ciclomotori di procedere con particolare prudenza e ai pedoni di non rimuovere nei posti di controllo le “lanterne”, collocate come punti di riferimento della gara.

LEGGI ANCHE: Tribunale di Caltagirone, su femminicidio Marianna Manduca nessuna negligenza: orfani devono restituire risarcimento

LEGGI ANCHE: Ultim’ora Caltagirone, incidente nei pressi di “Centro Vetrine” un’auto con un motorino. GUARDA FOTO

Cosa ne pensi?