Caltagirone, cambio di vertice al Commissariato di Polizia

Caltagirone, cambio di vertice al Commissariato di Polizia. Riflettori puntati su stupefacenti fra i giovani e ai frequenti incendi di automobili

Il sindaco Gino Ioppolo con la Giunta municipale ha incontrato in municipio il commissario capo Vincenzo Saitta, nuovo dirigente del Commissariato della Polizia di Stato di Caltagirone. Saitta, 36 anni, di Catania, giunge dalla Questura di Vibo Valentia, dove ha ricoperto prima l’incarico di dirigente dell’Ufficio Immigrazione, Personale e Tecnico logistico, poi quello di dirigente Upgsp e sovrintendenza del posto fisso di Polizia di Tropea.

Si è trattato di un colloquio nel segno della cordialità, nel corso del quale sono stati puntati i riflettori su alcune problematiche che attengono alla sicurezza in città, con particolare riferimento al consumo di stupefacenti fra i giovani e ai frequenti incendi che, specie negli ultimi mesi, hanno distrutto decine di automobili.

«“Sono entusiasta di questo nuovo incarico – ha detto il dott. Saitta -, per il quale profonderò il massimo impegno, consapevole delle responsabilità che esso comporta e con l’obiettivo di rispondere con spirito di servizio ed efficacia alle legittime istanze di una città e di un territorio attenti ai temi della sicurezza e della legalità».

«Ho porto volentieri il benvenuto al nuovo dirigente del Commissariato – ha dichiarato il sindaco Ioppolo -, assicurandogli piena e leale collaborazione, nel solco di una consolidata sinergia con la Polizia e le altre forze dell’ordine, che, anche negli anni scorsi, ha garantito proficui risultati nell’interesse superiore della nostra comunità».

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS