Calcio, la conferenza stampa dell’AIAC Sicilia

Nel corso del pomeriggio si è tenuta, allo stadio Polivalente di Aci Catena, la conferenza stampa della Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC) Sicilia. Erano presenti il presidente Josè Sorbello, il presidente AIAC Catania Lucio Tosto, il Vice Presidente AIAC Catania Luca Di Gregorio e il Vice Segretario AIAC Catania Salvo Pennisi.

In apertura di conferenza, fatti i doverosi ringraziamenti all’Acicatena Calcio per l’ospitalità, il presidente Sorbello ha parlato dell’importanza di far parte dell’Associazione e ha invitato gli allenatori iscritti a far conoscere l’Associazione stessa perché si possa così instaurare il vero senso di appartenenza alla categoria. Uno degli scopi principali del sindacato è quello di condividere le rispettive competenze fra tutti i tecnici, trasferire il proprio modo di pensare in modo far crescere tutto il movimento.

Il presidente dell’AIAC Sicilia si è poi soffermato su come sia cambiato il ruolo dell’allenatore nel corso degli anni: “La figura del tecnico ha assunto un’importanza sempre più rilevante. Fino a vent’anni fa, era preponderante il nome dell’allenatore mentre adesso conta più il lavoro del tecnico. L’allenatore è una figura assolutamente centrale in quanto, attorno a lui, ruotano società, giocatori, tifosi e stampa”.

Non è mancata poi la domanda sulla tattica: “Oggi, secondo me, si privilegia la tattica alla tecnica anche perché quello che conta di più è il risultato. Un grande errore perché, specialmente a livello di calcio giovanile, dovrebbe essere l’insegnamento dei fondamentali il punto cardine. La crescita dei ragazzi deve riguardare tutti gli aspetti da quelli tecnici a quelli emotivi e sociali”.

Inevitabile parlare della decisione di far ripartire solo il campionato di Eccellenza: “E’ chiaro che ci piacerebbe che potessero giocare tutte le categorie ma l’unica che ha ricevuto lo status di “preminente interesse nazionale” è stata l’Eccellenza. Certo è una decisione dura da accettare specie per i giovani che perdono così la possibilità di mettersi in mostra ma la situazione pandemica non lo ha permesso. Ci auguriamo che la LND possa “bloccare” gli under la prossima stagione. Questa possibile soluzione è una proposta che la Lega sta seriamente considerando”.

In conclusione Lucio Tosto e Luca Di Gregorio hanno parlato di come l’AIAC si stia impegnando a recarsi direttamente dalle società (Acicatena e Aci Sant’Antonio fin qui) a differenza di quanto capitava nel passato e che, per fare in modo che gli allenatori delle scuole calcio possano rimanere aggiornati, saranno organizzate delle webinar sul sito dell’Associazione a partire dalla metà di aprile.

In foto da sinistra a destra: Salvo Pennisi, Josè Sorbello, Nino Marchetti (DS Acicatena), Lucio Tosto, Gaetano Giannetto (patron Acicatena) e Luca Di Gregorio

Cosa ne pensi?