Bergamo, immigrato egiziano regala frutta e verdura

Bergamo, immigrato egiziano regala frutta e verdura. Il giovane Sameh dichiara: «Voglio tanto bene a questo Paese, Forza Italia!»

Nella Bergamo terribilmente colpita dal coronavirus, arriva un esempio di grande solidarietà: a Canonica d’Adda, un fruttivendolo egiziano arrivato in Italia dieci anni fa, con la volontà di costruirsi un futuro per lui e la sua famiglia, ha deciso di regalare i suoi prodotti in segno di riconoscimento e gratitudine «al paese che mi ha accolto», lui è Sameh, giovane 34enne.

Il cartello fuori dal negozio parla chiaro: «Dieci anni fa mi avete accolto, ora voglio dirvi grazie!!! Andrà tutto bene!!! Se avete bisogno prendete gratis la frutta e la verdura che trovate su questo tavolo!!!». Un grande gesto che ha fatto sorridere i suoi clienti, un gesto di estrema vicinanza in questo momento.

«Desideravo aiutare chi non ha soldi, sono in tanti a casa dal lavoro e non hanno soldi – ha raccontato ai colleghi di primatreviglio.it – a parte i due supermercati sono l’unico che vende frutta e verdura e adesso non si può più uscire facilmente dal comune.

Lo faccio con il cuore e i miei clienti mi hanno ringraziato. Sono qui da dieci anni e mi sono trovato bene, per me l’Italia è il mio secondo Paese e quindi volevo fare qualcosa in questa emergenza.

Mia moglie e i miei tre figli sono in Egitto, stavo facendo le pratiche per portarli qui ma ora con il Coronavirus si è bloccato tutto. Sono preoccupati per me, li sento più volte al giorno, spero che là il virus non si diffonda così, ci sono i miei genitori e tutti i miei cari. Voglio tanto bene a questo Paese, Forza Italia!».

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACA – SEGUICI SU GOOGLE NEWS