Tornano a salire i contagi e si rialza l’età media dei positivi: ecco cosa succede

Il nostro Paese sta andando incontro ad un “lento e progressivo peggioramento”. Questo è quanto è emerso dal monitoraggio settimanale dei contagi.

In Italia i positivi sono in aumento da sei settimane consecutive e quanto segue è ciò che è stato constatato:

  • L’età media dei malati, che nelle scorse settimane sembrava essersi abbassata, ora è pari a 35 anni;
  • Il 28% dei positivi ha più di 50 anni;
  • I ricoveri in terapia intensiva sono aumentati. Il tasso di occupazione in questa area è salito di un punto percentuale a livello nazionale;
  • L’indice di trasmissione del virus (Rt) ultimamente si mantiene al di sopra dell’unità;
  • Il tasso di occupazione in area medica è passato dall’1% al 2%.

Date le circostanze, riguardo alla riduzione dei tempi di quarantena da 14 a 10 giorni, il ministro Speranza ha ribadito che “nessuna decisione è stata ancora presa” e che tutte le valutazioni verranno fatte insieme agli scienziati, tenendo in considerazione che l’Oms vorrebbe mantenere i 14 giorni di isolamento.

Il Comitato tecnico scientifico si riunirà il prossimo martedì per discutere della riapertura della scuole e del rischio concreto cui si andrà incontro qualora i tempi di quarantena dovessero ridursi.

 

modulo pubblicità annuncio
modulo allianz
modulo ottica dieci decimi