San Michele di Ganzaria, “Festa degli aquiloni” emozioni

Nella splendida e suggestiva montagna Ganzaria, distesa e racchiusa nella parte meridionale dei monti Erei, ha ospitato la seconda edizione della Festa degli aquiloni.

L’evento approfitta di spazi unici, del verde e degli alberi secolari, attraversati dal vento d’estate e ai colori variopinti delle orchidee. Una vera e propria festa da vivere con il naso all’insù dove colori e immaginazione spiccano il volo nel bel paesaggio del monte Ganzaria.

La colorata manifestazione rientra nel progetto scolastico “Summer School 2018”, su iniziativa dell’associazione Ema di Emanuele Bunetto, con la collaborazione della scuola e del comune di San Michele di Ganzaria, dedicata a questo antico oggetto sportivo e ricreativo proposto alle nuove generazioni, spensierati dallo studio e soprattutto senza l’ausilio di smartphone o apparecchiature tecnologiche che allontanano i più piccoli all’interesse della scoperta del mondo. Gli studenti che hanno aderito al progetto Summer School sono stati impegnati per due settimane attraverso attività musicali, ricreative, di teatro e sport. L’esperto Piero Coffano ha impartito vere e proprie lezioni di  teatro agli alunni, inscenando a fine progetto alcune simpatiche rappresentazioni comiche relative alla gestione delle emozioni. Infatti, questo è stato il tema dell’intero progetto. Noemi Amato, professionista in arte creativa, ha impegnato i piccoli studenti alla creazione di oggetti e cartelloni con il tema della Pace, costruendo tutte le maschere emotive che ogni essere umano possiede dalla nascita. Dalla gioia, al dolore, dalla felicità alla tristezza, ma con un unico obiettivo, quello della pace nel mondo. Giulia Brunetto è stata l’esperta di giochi e mini club. Attività di socializzazione indirizzate a tutti i partecipanti della scuola estiva. Infine, Simone Franchino, esperto di sport, ha svolto il suo ruolo nei locali della palestra dell’istituto E. De Amicis di San Michele di Ganzaria, impegnando i ragazzi a dedicarsi all’attività motoria e a vari sport come il calcio e la pallavolo. Il tutto, gestito dal presidente dell’associazione “Ema”, eventi, musica e arte di Emanuele Bunetto. Scopo e obiettivo della festa dell’aquilone è stata valorizzare e promuovere iniziative che hanno come base la conoscenza delle bellezze naturali tipiche dei luoghi.

L’Assessore al turismo e alle politiche scolastiche Rachele Milazzo afferma che – “E’ stato un modo per valorizzare i nostri bambini attraverso i vari laboratori promossi dalla Summer School, tirando fuori il talento e la predisposizione di ogni bambino. La festa degli aquiloni è stato un modo per promuovere le bellezze tipiche dei luoghi nostrani, valorizzando la montagna Ganzaria”.

Impegnare i bambini alla scoperta del mondo – afferma Emanuele Bunetto – allontanarli dalle distrazioni quotidiane dei quali i bambini sono sommersi durante il periodo estivo e immetterli nella natura, nell’arte e nel contatto del rapporto umano, è stato lo scopo e l’obiettivo del progetto Summer School”.

E’ stato molto divertente – afferma Ismael – sono stato bene con tutti i bambini e ragazzi del Summer School.

La festa degli aquiloni – dichiara Leila – è stato il momento che mi ha fatto emozionare perché non avevo mai fatto volare un aquilone”.

Francesco Bunetto

Cosa ne pensi?