Niscemi, aggredita e minacciata di morte: arrestato il marito 28enne

Poco prima delle 14.00 del 5 maggio, a seguito di un intervento per lite familiare, i Carabinieri della Stazione di Niscemi hanno arrestato – in flagranza di reato – un giovane di 28 anni, responsabile di maltrattamento nei confronti della moglie.

La vittima ha chiesto aiuto ai Carabinieri dopo l’ennesima aggressione e le reiterate minacce di morte. Grazie all’immediato intervento dei militari dell’Arma, l’uomo è stato sorpreso ancora sotto l’abitazione dove la moglie aveva trovato rifugio, mentre la minacciava di morte e la insultava.

Per effetto della Legge n. 69 del 2019, nota come “codice rosso”, il giovane è stato subito arrestato e, su disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Gela, ristretto agli arresti domiciliari. Il 7 maggio, il G.I.P. del Tribunale di Gela ha convalidato l’arresto e disposto la custodia cautelare del giovane agli arresti domiciliari.