Di Maio, “Per il reddito cittadinanza bisognerà fare otto ore di lavoro gratis a settimana”

Obiettivo del reddito, come riporta Il Corriere della Sera, di cittadinanza «non è dare soldi a qualcuno per starsene sul divano ma è dire con franchezza: hai perso il lavoro – il tuo settore è finito o si è trasformato – ora ti è richiesto un percorso per riqualificarti e essere reinserito in nuovi settori. Ma mentre ti formi e lo Stato investe su di te, ti do un reddito e in cambio dai al tuo sindaco ogni settimana 8 ore lavorative gratuite di pubblica utilità». Lo ha detto il vicepremier Luigi Di Maio al congresso Uil.

 

Il ministro annuncia novità anche sul tema delle delocalizzazioni. «La prossima settimana porterò in Consiglio dei ministri una prima norma stringente sulle delocalizzazioni, le aziende non possono lasciare i lavoratori in mezzo alla strada dopo che hanno preso i soldi delle loro tasse», afferma . Aggiungendo che «tante aziende e anche industrie devono restare sul nostro territorio soprattutto se hanno avuto accesso a fondi dello Stato pagati dagli italiani».

 

Sempre per la prossima settimana Di Maio prepara la cancellazione dei vitalizi agli ex parlamentari. «Credo che la prossima sia la settimana buona per abolire i vitalizi agli ex parlamentari. Dobbiamo ricominciare a mettere al centro alcuni segnali, poi passeremo alle pensioni d’oro», ha detto il vicepremier. «Taglieremo le pensioni d’oro, poi faremo la creazione di un fondo per implementare le pensioni minime. Sarà poco, però è un segnale, un inizio». E ha concluso: «Ho fatto un appello ai parlamentari: non bombardate i cittadini con troppe leggi, è arrivato il momento di semplificare e abolire le leggi che non servono. L’Italia si può cambiare partendo dalle istituzioni».

Cosa ne pensi?