Due genitori di 36 e 26 anni vendono la figlia di 4 anni per cocaina, e lo spacciatore ne abusa

Si è verificato a Pisa un episodio drammatico che ha visto coinvolta una piccola bambina di 4 anni.

Fanno prostituire la figlia di 4 anni, senza farsi scrupoli, per qualche dose di cocaina. Questo è quanto sarebbe accaduto in un condominio di un quartiere di Pisa, dove due genitori, il padre di 36 anni e la madre di 26, sono accusati di aver venduto la figlia in cambio di cocaina.

L’indagine sul drammatico fatto è condotta dalla Direzione distrettuale antimafia di Firenze, competente per reati di questo tipo, e coordinata dal pubblico ministero della procura fiorentina, Eligio Paolini. Proprio nei giorni scorsi, ai due genitori e allo spacciatore 45enne, al quale avrebbero ceduto la piccola, è stato notificato l’avviso di chiusura delle indagini. Ai tre indagati sono contestati i reati di  riduzione in schiavitù e atti sessuali con minori. Il pusher è accusato anche della cessione di cocaina finalizzata ad aver possesso della bambina. Inoltre, secondo l’accusa, lo spacciatore avrebbe abusato sessualmente della piccola.

Intanto il tribunale dei minori ha tolto ai due genitori la figlia vittima delle presunte violenze sessuali. La bambina, che oggi ha 6 anni, e i suoi fratelli, sono stati affidati in tutela a delle strutture specializzate.

Cosa ne pensi?