Dieta Plank, cos’è e come funziona la “dieta lampo” per la prova costume

Dieta Plank, cos’è e come funziona la “dieta lampo”, ideale per la prova costume e soprattutto dopo i chili presi durante il lockdown

La “Dieta Plank” è considerata una dieta lampo per dimagrire e tornare presto in forma e in costume, considerando che ormai l’estate è arrivata. Insomma, se questi mesi di lockdown ci hanno fatto mettere più chili del previsto, la “Dieta Plank” è quella che fa per noi. Consiste in una strategia alimentare dimagrante con protocolli alimentari che permettono di perdere peso in maniera piuttosto veloce.

Che cos’è la “Dieta Plank”?

La “Dieta Plank” non è altro che una dieta iperproteica che, secondo i suoi sostenitori, permette di perdere quasi 10 kg in circa due settimane e non solo, infatti pare che permetta anche di mantenere la forma fisica raggiunta, negli anni successivi.

La “Dieta Plank” fa dimagrire?

La “Dieta Plank”, in quanto dieta proteica, fa dimagrire, ma è bene chiarire che stiamo parlando di assunzione energetica o assunzione calorica inferiore, e questo non sempre vuol dire “mangio poco” o “mangio meno”.

“Dieta Plank”, le controindicazioni

La “Dieta Plank” è controindicata chiaramente per tutti quei soggetti che hanno patologie renali o epatiche, in virtù dell’apporto proteico elevato. Inoltre è controindicata in chi soffre di patologie infiammatorie, perché promuove prevalentemente il consumo di grassi e proteine animali e soprattutto non permette l’introduzione di composti vegetali che potrebbero invece migliorare la situazione. Inoltre è controindicata in gravidanza e per i bambini, in virtù del fatto che certamente non è una strategia alimentare equilibrata e che garantisce il soddisfacimento di tutti i fabbisogni (soprattutto di micronutrienti). Infine, questa dieta è ovviamente controindicata in chi soffre di dislipidemie, diabete e colesterolo alto, perché gli alimenti permessi nella dieta Plank possono essere ricchi di grassi saturi e colesterolo, e di certo possono portare a peggiorare la situazione, soprattutto se non si è sotto osservazione medica.

Il menù della “Dieta Plank”

Questa dieta consiste in 15 giorni con un menu già predefinito che permetterebbero, in teoria, una perdita di circa 9 kg. I pasti principali sono la colazione, che consiste in un caffè amaro e un piccolo panino, il pranzo e la cena, che variano nella loro composizione di giorno in giorno ma che prevedono sempre, come intuibile, una fonte proteica e della verdura.

GIORNO COLAZIONE PRANZO CENA
Primo Caffè amaro Due uova sode e spinaci Una bistecca grande alla griglia, insalata e sedano
Secondo Caffè nero amaro e un panino Una bistecca, insalata, frutta Prosciutto cotto
Terzo Caffè nero amaro e un panino Due uova sode, insalata e pomodori Prosciutto cotto e insalata
Quarto Caffè nero amaro e un panino Un uovo, carote crude o bollite, formaggio svizzero Frutta a piacere e uno yogurt
Quinto Caffè amaro, limone e carote Pesce al vapore e pomodori Una bistecca con insalata
Sesto Caffè nero amaro e un panino Pollo alla griglia 2 uova sode, carote
Settimo Tè con succo di limone Una bistecca alla griglia, qualsiasi tipo di frutta Tutto quello che desiderate

Il contenuto di questo articolo è stato ripreso dall’articolo del Dr. Daniele Esposito, autore di Project Diet, che si può trovare cliccando su questo link.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS

Basta poco per farsi notare!!!

modulo ottica dieci decimi
modulo allianz
modulo pubblicità annuncio