Catania, ripartono gli incontri della polizia postale con gli studenti

Con l’avvio del nuovo anno scolastico, riparte l’attività educativa della Polizia Postale nelle scuole. E questo è un anno importante per la Specialità della Polizia di Stato che festeggia i 20 anni dalla sua fondazione.

Il contrasto della pedopornografia e del cyberbullismo, la lotta al cyberterrorismo e ai crimini finanziari sono i temi più importanti che hanno visto il costante e crescente impegno della Polizia Postale.

Domani, il Questore di Catania Alberto Francini e il Dirigente del Compartimento Marcello La Bella incontreranno, alle ore 10.00 presso il plesso Citta dei Ragazzi in via Gramignani 128, gli studenti della scuola media “Livio Tempesta”. Sarà un momento per parlare ai ragazzi dell’importanza della legalità in Rete e, in particolare, delle gravi condotte legate al cyberbullismo.

Il Questore Francini ritiene fondamentale incontrare i giovani per parlare loro di legalità, dai più giovani, infatti, si costruisce una società migliore: con questo fine la Polizia di Stato è costantemente impegnata in numerose campagne di sensibilizzazione alla legalità.

In questo senso, il lavoro dei poliziotti non è solo sul fronte della repressione ma anche – e soprattutto – su quello della prevenzione, ed è per questo che la Polizia Postale e delle Comunicazioni organizza da molti anni campagne d’informazione, rivolte alle nuove generazioni, sui rischi e sui pericoli connessi all’utilizzo di Internet.

Nell’anno scolastico appena trascorso, sono stati realizzati, a cura di personale della Polizia Postale di Catania, oltre 130 incontri formativi ed educativi, presso gli Istituti scolastici della provincia di Catania, raggiungendo oltre 16.500 studenti, 2200 insegnati e 1200 genitori.

Notevole importanza ha avuto il progetto nazionale “Una Vita da Social” che, anche quest’anno, ha visto interessata la provincia etnea con il comune di Acicastello, luogo dove ha sostato il “truck” allestito con un’aula multimediale al cui interno studenti e cittadini hanno incontrato personale qualificato della Polizia di Stato e con il quale si sono confrontati sui rischi di un uso inappropriato della Rete.”

A disposizione degli utenti è presente la pagina Facebook e Twitter di “Una vita da social”, gestita direttamente dalla Polizia Postale e delle Comunicazioni, dove vengono pubblicati gli appuntamenti, le attività, i contributi e dove i giovani internauti possono postare direttamente le loro impressioni ad ogni appuntamento.

Il portale del Commissariato di P.S. online è divenuto il punto di riferimento specializzato per chi cerca informazioni, consigli, suggerimenti di carattere generale, o per chi vuole scaricare modulistica o presentare denunce.

Uno strumento agevole che consente al cittadino, da casa, dal posto di lavoro o da qualsiasi luogo si desideri, di usufruire dei medesimi servizi di segnalazione, informazione e collaborazione che la Polizia Postale e delle Comunicazioni quotidianamente e ininterrottamente offre agli utenti del web.

Cosa ne pensi?