Catania, nascondeva la droga all’interno di un rubinetto idraulico: arrestato. NOME E FOTO

La Polizia di Stato ha arrestato il pregiudicato catanese NARDUZZI Mario (classe 1979) per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente.

Nella giornata di ieri, personale del Commissariato Borgo Ognina ha effettuato un servizio mirato al contrasto del dilagante fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacente nel quartiere di Picanello dove, nella circostanza, unitamente a personale dell’UP.G.S.P., ha arrestato il predetto NARDUZZI Mario, già con precedenti specifici per spaccio di droga.

A seguito di attività di osservazione, i poliziotti sono riusciti ad entrare, a sorpresa, nell’abitazione dell’arrestato, ed effettuando una meticolosa perquisizione domiciliare, all’interno di una maniglia di un rubinetto idraulico (per aprire e chiudere la mandata di acqua nella casa), è stata trovata sostanza stupefacente del tipo cocaina e, una dose delle stessa sostanza, già predisposta ed ermeticamente sigillata.

All’interno dell’abitazione è stata anche trovato altro stupefacente del tipo marijuana, materiale per confezionamento e l’attrezzatura necessaria per il “taglio” dello stupefacente.

Le difficoltà operative, dell’operazione di Polizia, sono state determinate dal fatto che il NARDUZZI aveva occultato sulla pubblica via una telecamera collegata al televisore di casa sua.

Pertanto, veniva arrestato e sottoposto agli arresti domiciliari, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria, in quanto responsabile della violazione prevista dell’art.73 del D.P.R. 309/90 per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

 

Cosa ne pensi?