Caltagirone, posto di blocco “fatale” scoperti in auto con cocaina hashish e marijuana per oltre 15mila euro

I carabinieri di Caltagirone hanno, come riporta newsicilia.it, arrestato in flagrante il catanese Salvatore Privitera (in foto) di 62 anni, e due calatini di 37 e 34 anni, poiché ritenuti responsabili del concorso in detenzione di sostanze stupefacenti finalizzata allo spaccio. “Fatale” per loro quel posto di controllo svolto in piena notte dagli uomini del nucleo radiomobile sulla Strada Provinciale 48 (precisamente all’incrocio tra la Strada Statale 417 e la Strada Statale 124).

I tre, mostrando un eccessivo nervosismo, hanno indotto i militari ad approfondire il controllo. I carabinieri – con l’ausilio delle pattuglie di Grammichele, Mirabella Imbaccari e San Michele di Ganzaria – hanno perquisito meticolosamente l’auto e i tre uomini con conseguente ritrovamento e sequestro di:

  • una busta di plastica termosaldata con all’interno 110 grammi di cocaina, ancora da tagliare e confezionare (valore al dettaglio di oltre 15 mila euro);
  • altre dosi di cocaina, hashish e marijuana;
  • mille e 500 euro in banconote di diverso taglio, due bilancini elettronici di  precisione e altro materiale comunemente utilizzato dagli spacciatori per confezionare le dosi di stupefacente da smerciare.

Tutto ha condotto gli investigatori a ipotizzare che il pregiudicato catanese avesse da poco rifornito di droga i due pusher calatini che, in seguito, avrebbero provveduto a tagliare e dosare la droga da immettere sul mercato. Gli arrestati, assolte le formalità di rito, sono stati rinchiusi nel carcere di Caltagirone.

bar iudica e trieste
ottica spazio sole
negozio intimo in

Cosa ne pensi?