Caltagirone, morto giovane avvocato mentre era a cena con amici a Catania. Misteriose le cause

Quattro giovani professionisti si incontrano, come riporta La Sicilia, per trascorrere un sabato come tanti a Catania.

Decidono di andare a casa da uno di loro, un trentaduenne di origini calatine che fa l’avvocato e vive in via Vittorio Emanuele, in pieno centro città. Tra una chiacchiera e l’altra, un cocktail e l’altro, si fanno le 2.30 e il proprietario dice di sentirsi male.

Si chiude in bagno. Una cosa da niente pensano gli altri tre amici presenti. Poi si avverte un tonfo sordo. I tre capiscono che è successo qualcosa e corrono in bagno.

Una chiamata al 118, l’ arrivo celere dei soccorsi. Nulla da fare il giovane 32enne è deceduto. Strano perché il giovane non soffriva di alcuna patologia. Una morte sospetta? Il procuratore della Repubblica ha disposto l’autopsia, tra lo strazio dei familiari.

Cosa ne pensi?