Come richiedere Cashback senza Spid e App IO: ecco le soluzioni

In Italia, l’8 dicembre 2020, è partito il Cashback, uno strumento che consente a tutti di poter richiedere un rimborso (in parte) delle spese sostenute per gli acquisti locali.

L’importo rimborsabile può essere massimo di 150 euro, nella percentuale del 10% sulla spesa sostenuta e di cui le transizioni sono state considerate valide.

Lo scopo di questa iniziativa è quello di incrementare i pagamenti elettronici e digitali e contrastare l’evasione fiscale. Ma come si deve fare per partecipare al Cashback? Bisogna richiederlo e per farli occorre essere in possesso di Spid e scaricare l’App IO dallo store digitale.

Ma è possibile anche partecipare senza essere in possesso dello Spid e senza la necessità di scaricare l’app IO, infatti, tramite Satispray, app a pagamento, e per chi è già in possesso di un account attivo, potrà iniziare a far valere le proprie transizioni senza dover fare un ulteriore registrazione.

Altra soluzione alternativa è Hype, la carta-conto di Banca Sella; anche per questa app c’è una sezione dedicata per usufruire del cashback, basta inserire il codice della carta (IBAN). Il cliente potrà in qualsiasi momento verificare le proprie transazioni ed il residuo disponibile, ed infine la possibilità di verificare se il rimborso spetta o meno.

Per chi aderisce tramite YAP, invece, il cashback guadagnato sarà accreditato direttamente su YAP, pronto per essere speso tramite la app sia in negozio, sia online.

negozio intimo in