Giovane 32enne uccisa in pieno travaglio insieme al nascituro

Giovane 32enne uccisa mentre stava partorendo in casa, Shaida Nathan, madre di tre figli, era in pieno travaglio nella sua capanna alla periferia di Città del Capo, quando degli uomini armati hanno fatto irruzione e hanno ucciso con colpi di arma da fuoco lei e il piccolo.

Sul posto sono intervenuti polizia e soccorsi, ma per la mamma e il neonato non c’è stato nulla da fare. Le autorità credono si tratti di un regolamento di conti e presumibilmente nel mirino degli assassini c’erano i due figli maggiori della donna.

Coinvolti nella sparatoria anche i due ragazzi che si trovano in ospedale in condizioni stabili. Ora sono in corso le indagini, ma nella città non è il primo caso di sparatorie.

Il presidente Cyril Ramaphosa ha condannato “l’ondata di omicidi di donne e bambini” in Sudafrica e ha annunciato che si impegnerà perché questa tragedia abbia fine.