Vittoria, la mafia è viva: ucciso Orazio Sciortino, ex collaboratore di giustizia

La mafia uccide, ancora. Nella serata di ieri è stato rinvenuto il cadavere di Orazio Sciortino, noto alle forze dell’ordine perché apparteneva al clan Carbonaro-Dominante di Vittoria, ma anche perché aveva collaborato con la giustizia permettendo agli inquirenti di fare luce su diversi delitti mafiosi. E proprio su questo suo trascorso potrebbe celarsi il movente del suo omicidio.

Privo di vita, Orazio Sciortino è stato trovato in un terreno di sua proprietà, lungo la Strada Provinciale che collega Vittoria a Santa Croce Camerina, nel Ragusano.

Secondo una prima ricostruzione, durante l’ispezione del medico legale sul corpo, sarebbero stati trovati segni compatibili con un’arma da fuoco.

Foto articolo: Franco Assenza