ULTIM’ORA CALTAGIRONE, la videosorveglianza colpisce ancora: sale a 15 il numero degli “sporcaccioni” sorpresi mentre abbandonavano i rifiuti. Per loro multe da 600 euro

Sale a 15 il numero degli “sporcaccioni” sinora “immortalati” dalle telecamere mentre abbandonavano rifiuti di vario tipo in diversi angoli della città, tanto nella zona nuova, quanto nel centro storico. A loro carico la Polizia municipale eleverà sanzioni sino a 600 euro ciascuno, sperando che ciò costituisca un serio deterrente rispetto ad analoghi comportamenti. In qualche caso sono in corso accertamenti per risalire alla loro identità.

Si tratta dei risultati del prosieguo dell’attività di controllo portata avanti dal Servizio Ecologia del Comune e dalla stessa Polizia municipale grazie anche al sistema di videosorveglianza che consente di “vegliare” sugli spazi che presentano maggiori criticità per la formazione di cumuli di rifiuti abbandonati.

“Continua con capillarità ed efficacia – sottolinea l’assessore alle Politiche ecologiche, Francesco Caristia – l’attività attraverso cui intendiamo accrescere il decoro dell’ambiente, concorrendo a una drastica diminuzione di deprecabili comportamenti che ostano al raggiungimento di ancora più lusinghieri traguardi in materia di raccolta differenziata. A breve, mediante il ricorso a un sistema innovativo, analoghe verifiche potranno essere effettuate pure nelle periferie”.

“Prosegue  – dichiara il sindaco Gino Ioppolo – l’azione di controllo del territorio, che sarà ulteriormente intensificata con la collocazione di altre telecamere nell’ambito dei lavori per la nuova illuminazione pubblica. Siamo fiduciosi che ciò possa affievolire in misura consistente certi fenomeni negativi che, sia pure riconducibili ai pochi in quanto la maggioranza dei cittadini dimostra di rispettare le regole, rischiano di ridurre, ed è una cosa che non possiamo consentire, la portata dei risultati significativi già centrati dalla nostra comunità”.

Cosa ne pensi?