Tevere, strage di pesci morti: intervengono Arpa e Asl

Tevere, strage di pesci morti: intervengono Arpa e Asl che hanno attivato i controlli al fine di stabilire le cause della moria

Tevere. Scena terrificante per i ciclisti e runner della domenica nel centro di Roma. Tantissimi pesci morti, a centinaia, e i gabbiani che banchettavano. Una moria misteriosa e copiosissima che ha ricoperto le sponde del Tevere, da Castel Sant’angelo al Ponte della Musica. I primi avvistamenti da parte di cittadini ieri dalle parti di Ponte Vittorio.

Poi segnalazioni che sono via via aumentate anche per il maggior afflusso di persone lungo il Tevere complice il bel tempo e il week end: pesci morti sono comparsi anche nel tratto tra Ponte Milvio e ponte Marconi e vicino al ponte della Musica.

Ad occuparsi della strage di pesci gli ambientalisti dell’Oipa. Dall’associazione oggi è partita una denuncia con l’invio di una segnalazione all’Arpa Lazio, a Roma Capitale, al sindaco Virginia Raggi, al Comando della Polizia municipale e all’Asl Roma 1 chiedendo che siano attivati i controlli al fine di stabilire le cause della moria anche a tutela della salute pubblica.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACA – RIMANI AGGIORNATO: Seguici su Google News

bar iudica e trieste
negozio intimo in
ottica spazio sole
ottica dieci decimi
assicurazione allianz