SpaceX, il taxi spaziale bloccato dal maltempo: partirà domani!

SpaceX, il taxi spaziale bloccato dal maltempo: partirà domani! Appuntamento 30 maggio alle 21.22 ora italiana, si spera senza problemi meteo

Astronauti pronti alla partenza e viaggio annullato: il maltempo ferma il lancio dello SpaceX. Bloccato alcuni minuti prima del lancio del progetto del visionario Elon Musk, in collaborazione con la NASA. I serbatoi della navicella Crew Dragon era quasi pieni di propellente, pronta a partire per condurre i due astronauti Douglas Hurley e Robert Behnken all’Iss (Stazione Spaziale Internazionale). La permanenza dei due astronauti sulla stazione sarà di almeno un mese.

Quello di ieri era un’evento importantissimo sotto molti punti di vista. Il viaggio avrebbe segnato la fine del monopolio russo della Soyuz per il trasporto degli astronauti dalla Terra all’ISS. Inoltre è l’evento inaugurativo dei viaggi spaziali privati, non ancora possibili ma sempre più reali. Evento così importante da aver spinto la Nasa a creare un proprio hashtag #LaunchAmerica: questo viaggio potrebbe essere una pietra miliare per il volo spaziale.

Il lancio sarà nella storica piattaforma 39 A di Cape Canaveral (Florida), nell’area del Kennedy Space Center. Dallo stesso luogo sono partire le missioni Apollo e lo Space Shuttle, inutilizzata dall’ultimo lancio del 2011. Inoltre questo è un altro passo che dovrebbe portare nel 2024 a condurre il primo uomo e la prima donna sulla Luna per il programma Artemis della Nasa.

Il lancio organizzato dallo SpaceX è stato intralciato da una tempesta tropicale a largo della costa della Carolina del Sud che, dopo essere stata monitorata a lungo, pochi minuti prima del lancio è diventata un pericolo. Infatti il lancio di una navicella deve avvenire in perfetta sicurezza. Le ottime condizioni meteo non riguardano solo la zona di lancio ma anche nelle zone limitrofe. Esse si espandono per chilometri e chilometri lungo la costa orientale degli Stati Uniti e dell’oceano Atlantico.

Le “avverse condizioni meteo”  riguardano principalmente la velocità del vento e la carica elettrica delle nuvole. La Nasa ha precisi criteri per il rinvio di un volo nello Spazio. Ad esempio, si posticipa se entro 20km vengo nonotate delle nubi temporalesche. Importanti le rilevazioni dei mulini da campo o di altri specifici strumenti per i valori dei campi elettrici nell’atmosfera. Il lancio potrebbe essere la causa di fulmini che possono mettere a rischio la missione.

Si guarda inoltre alla missione della Crew Dragon come a un passo importante sulla strada che entro il 2024, dovrebbe portare la prima donna e il prossimo uomo sulla Luna, nell’ambito del programma Artemis della Nasa.

Riavviato il conto alla rovescia per domani 30 maggio alle 21.22 ora italiana.

Foto articolo: immagini di repertorio

Non perdere le prossime curiosità CLICCA QUI
Seguici anche su FaceBook  e Twitter

Cosa ne pensi?