Sostegno 2020, al via supplenze: ecco la nuova normativa

Sostegno 2020, al via supplenze: ecco la nuova normativa anche in caso di esaurimento delle graduatorie d’istituto

Supplenze sostegno 2020, introdotte finalmente le modifiche all’assegnazione dei contratti assegnati a docenti privi della relativa specializzazione. L’OM n 60/2020 introduce le cosiddette “graduatorie incrociate” mediante le quali attribuire le supplenze su sostegno a docenti privi di specializzazione.

Ciò porta alla costituzione della II fascia GPS sostegno, alla quale si accede con tre anni di servizio relativi al grado di scuola richiesto. Le supplenze sono state conferite dai Dirigenti Scolastici (elenchi aggiuntivi GaE, prima fascia GPS e sostegno, seconda fascia GPS sostegno).

Ed in caso di esaurimento delle graduatorie? Sarà l’Ufficio Scolastico a procedere all’individuazione del supplente, privo di specializzazione da graduatoria incrociata. Successivamente, allora, si procederà attraverso lo scorrimento delle GaE, se ancora esistenti e con aspiranti, per poi passare in subordine alle GPS del relativo grado.

Quindi: GaE e GPS posto comune del relativo grado, individuando la migliore collocazione di fascia con il relativo miglior punteggio. Inoltre, il comma 18 dell’art. 13 dell’OM 60 fa riferimento alle supplenze temporanee, si scorreranno le graduatorie d’Istituto seguendo il seguente ordine di aspiranti:

  • con titolo di specializzazione sullo specifico grado collocati negli elenchi aggiuntivi della prima fascia delle graduatorie di istituto;
  • nella seconda fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno
  • nella terza fascia delle specifiche graduatorie di istituto per i posti di sostegno;
  • negli elenchi aggiuntivi di prima fascia costituiti in conformità a quanto previsto all’articolo 12, comma 5 e in subordine nelle specifiche graduatorie di istituto di seconda e terza fascia per i posti di sostegno delle scuole viciniori, sino all’intera provincia, secondo l’ordine di cui alle lettere a), b) e c);
  • collocati nelle graduatorie di istituto di prima, seconda e terza fascia nell’ordine e secondo i criteri di cui all’articolo 12, comma 7, riferito alla migliore collocazione di fascia con il relativo miglior punteggio.

Se la graduatoria viene esaurita, il dirigente scolastico provvede al conferimento della supplenza utilizzando le graduatorie di altri istituti della provincia secondo il criterio di viciniorietà reso a tale fine disponibile dal sistema informativo. Infine, nel caso in cui non venga trovato nessun docente disponibile, si potrà ricorrere alle MAD.

SEGUICI SU -> Facebook: PrometeoNews

CI TROVI ANCHE SU -> Twitter: @PrometeoNews  E SU  -> Instagram @prometeonews_it

E SU  -> Linkedin Prometeonews

Cosa ne pensi?