Serie C, il Catania supera agilmente il Potenza

Il Catania continua la corsa ai playoff vincendo la quarta partita consecutiva e mettendo a segno cinque reti contro il Potenza.

Prima azione pericolosa da parte della squadra lucana al 2′ di gioco. Di prima intenzione Baclet si dirige verso la porta e mette a segno il goal che sblocca il match. Al 15′ Maldonado su punizione sfiora la traversa conquistando il primo calcio d’angolo per il Catania. Vicino al goal del pareggio. Al 20′ Golfo verticalizza per Di Piazza e dopo un dribbling con l’avversario risponde a Baclet segnando il goal dell’ uno a uno.

A pochi secondi dal termine del primo tempo Russotto crossa in area verso Di Piazza ma viene anticipato da Gigli. La palla resta ancora in area e dal limite Calapai prova la conclusione che porta alla rete. Il Catania chiude il primo tempo in vantaggio per 2 a 1.

In avvio di ripresa Golfo prova subito con un destro dal limite dell’area ma calcia troppo alto. Al 54′ Calapai accelera fino in fondo provando la conclusione verso la porta respinta però da Marcone che diventa un passaggio per Di Piazza che segna la doppietta. Al 59′ il Potenza risponde con la giocata di Salvemini che serve Coppola. Tre uomini in area, palla sul secondo palo e goal di mezzo esterno di Sandri. Al 72′ Calapai crossa per Dall’Oglio che colpisce la traversa, il pallone rimbalza verso Russotto che con una pregevole rovesciata mette a segno il 4 a 2 per i padroni di casa. Al 75′ Maldonado, recuperato l’ennesimo pallone, prova la conclusione dai 40 metri. Al 92′ corner di Dall’Oglio verso Claiton palla ribattuta da Marcone verso Zanchi che segna il quinto goal per il Catania.

Catania 4-3-3

Martínez, Calapai, Claiton, Giosa, Pinto, Welbeck, Maldonado( 80’ Rosaia), Dall’Oglio (70’ Albertini), Russotto (80’ Zanchi), Di Piazza (70’ Manneh), Golfo (66’ Reginaldo).

A disposizione: Santurro, Borriello, Albertini, Sales, Silvestri, Tonucci, Zanchi, Rosaia, Izco, Manneh, Reginaldo, Vrikkis.

Potenza 4-3-1-2

Marcone, Coppola, Gigli, Conson, Coccia, Zampa (80’ Nigro), Bucolo (75’ Bruzzo), Ricci, Di Livio (58’ Sandri), Baclet (58’ Salvemini) , Mazzeo (74’ Volpe).

A disposizione: Santopadre, Brescia, Noce, Panico, Nigro, Bruzzo, Sandri, Fontana, Salvemini, Romero, Cavaliere, Volpe.

Le pagelle

Catania

-Martínez 6: attento, nonostante al 2’ minuto di gioco viene sorpreso dal goal di Baclet.

-<strong>Calapai 8</strong>: ottima capacità di possesso palla. Non solo un difensore, in alcune occasioni anche un intrepido attaccante.

-Claiton 7: forte e sicuro nella sua posizione.

-Giosa 7: si conferma muro difensivo.

-Pinto 6: imponente sugli scontri con gli avversari; porta in avanti la squadra sulla fascia.

-Welbeck 7: rapidità di gioco e velocità sono le sue qualità dominanti.

-Maldonado 7,5: giocatore da cui ci si aspetta di tutto. Piccolo ma potente. Sfiora il goal da 40 metri.

-Dall’Oglio 6,5: aggressivo sugli avversari, prova sempre la conclusione sui cross dei compagni.

-Russotto 7,5: agile con il pallone e penetrante tra la difesa. Ottima gestione della palla e magistrale goal su rovesciata.

-<strong>Di Piazza 8</strong>: scaltro e deciso in area. Ogni palla toccata diventa occasione goal.

-Golfo 6,5: rapido e scattante nel primo tempo. Si muove con agilità tra gli avversari, proponendo tiri anche da fuori area. Statico nella ripresa.

-Albertini 6,5: sicuro di sé, offensivo e con tanta voglia di mettere a segno un goal.

-Manneh 6,5: imprendibile! Fa ballare gli avversari ma spreca un’ottima occasione goal a pochi minuti dal fischio finale.

-Reginaldo 6,5: sempre sul pezzo. Grande grinta. Anche questa volta vicino al suo secondo goal con il Catania.

-Zanchi 7: pochi ma buoni i minuti giocati. Firma il quinto goal del match.

-Rosaia 6,5: giocatore di esperienza. Calibra bene ogni suo passaggio.

-Baldini 7,5: inutile negarlo! I risultati ottenuti dal suo arrivo sono il frutto di una preparazione tecnica e di una grande capacità di trasmettere serenità e voglia di fare. Si preannunciano ottimi risultati.