Sentenza Draghi: “Appello a non vaccinarsi è un appello a morire o a far morire”

Ieri il Presidente del Consiglio Mario Draghi, ha tenuto una conferenza stampa nella sala Polifunzionale della Presidenza del Consiglio con i Ministri Speranza e Cartabia. I temi della conferenza sono stati inerenti all’emergenza Covid-19 e giustizia. A tenere banco è la questione del Green Pass che Draghi considera «non un arbitrio, ma una condizione per tenere aperte le attività economiche». Aggiungendo che «è una misura che dà serenità, non la toglie»

«L’appello a non vaccinarsi è un appello a morire o a far morire», in questo modo risponde Draghi a chi non sostiene la campagna vaccinale. Dopo tocca a Speranza: «in poche settimane sono stati rilasciati oltre 40 milioni di certificati verdi» e annuncia una significativa estensione del suo utilizzo. Dal 6 agosto, infatti, il Green Pass servirà per accedere ai tavoli al chiuso dei ristoranti, spettacoli aperti al pubblico, musei, piscine, palestre, convegni, concorsi e altri servizi.

«Il Green Pass è una misura con cui gli italiani possono avere la garanzia di ritrovarsi con persone non contagiose». Questo quanto ancora afferma Draghi, che quindi tira dritto nonostante gli scetticismi di Salvini, che lo sostiene in parlamento. Come ottenere il Green Pass lo abbiamo spiegato qui e nel caso di difficoltà, si può chiamare il numero verde 1500 o mandare una mail a codice.dgc@sanita.it. Confermate le indiscrezioni, lo stato d’emergenza durerà fino al 31 dicembre.