Sei dosi di Pfizer per errore, parla infermiera che ha sbagliato

“Ho preso il flacone e ho riempito la siringa convinta che la soluzione fosse già stata diluita poi, dopo aver inoculato la dose, mi sono accorta che c’erano altre cinque siringhe e ho capito che il vaccino non era stato diluito come da procedura”.

A raccontarlo è proprio l’infermiera che erroneamente ha somministrato alla giovane più dosi di Pfizer. Ma come è stato possibile? Purtroppo, involontariamente è saltato il passaggio in cui viene diluito il principio attivo, contenuto nel flacone originario, con con la soluzione fisiologica, passando direttamente alla somministrazione delle dosi, che alla fine è stato accertato essere quattro, dato che una parte del liquido è rimasto nella siringa, e la quantità residua corrisponde a due dosi.

“Ero convinta che la diluizione fosse già stata eseguita”. La giovane infermiera, di 30 anni, è sotto choc e ha dovuto prendere qualche giorno di permesso. La paziente, che adesso sta meglio, e sua mamma l’hanno perdonata, chiedendo anche di incontrarla.