Sanificare: ripartire senza rischiare una pandemia sanitaria ed economica

Sanificare: ripartire senza rischiare una pandemia sanitaria ed economica. Riaprire in sicurezza rispettando i decreti e la salute psicofisica dei dipendenti e dei clienti

Per riaprire tutte le attività, soprattutto quelle aperte al pubblico, è stato necessario sanificare gli ambienti attraverso diverse procedure. Nel Maggio 2020, l’Inail, ha emanato delle misure nazionali che ogni regione ha rielaborato in decreto per adattarlo alle esigenze del territorio. Il decreto Regionale, tra i vari punti, implica anche il non utilizzo dei sistemi di climatizzazione a ricircolo, di fatto questo sistema comporterebbe un pericolo per la diffusione dei virus presenti all’interno dell’ambienti di lavoro aperti al pubblico, aiutando il contagio a lungo raggio. Quindi per riaprire in tutta sicurezza è necessario non solo rispettare il distanziamento sociale e l’utilizzo di mascherine e igienizzante, Tutti gli ambienti di lavoro, soprattutto quelli aperti al pubblico devono rendere l’ambiente sicuro e vivibile.

Le alte temperature che la stagione estiva ci preserverà renderanno indispensabile l’utilizzo dei climatizzatori sui luoghi di lavoro, un ambiente troppo caldo reca uno stress psicofisico a chi lavora e non mette i clienti in condizioni di agio per fare acquisti, nel giro di qualche giorno rischieremo dover scegliere se incorre di nuovo in una pandemia sanitaria o in una pandemia economica, non mettendo i luoghi di lavoro in sicurezza.

Oltre alla periodica sanificazione delle superfici con detergenti a base alcolica più del 65% , si potrebbero attrezzare i locali con sistemi di sanificazione d’aria che ci permettano l’utilizzo dei climatizzatori con sistema a ricircolo comunemente usati. Da una nostra indagine di mercato abbiamo riscontrato che in commercio esistono varie tipologie di sanificatori, ma il loro scopo è sempre lo stesso: cubare l’aria all’interno dell’ambiente desiderato, purificandola da – virus e batteri – facendo in modo che l’aria che viene riciclata in continuo dai sistemi di climatizzazione sia purificata al 99 % , evitando il rischio di contagio del virus.Uno dei prodotti più utilizzati e consigliati dagli esperti, per le sue caratteristiche tecniche e per l’ottimo rapporto qualità – prezzo, e il “Clean Air Plus”.

Un sanificatore che tratta l’aria con sette stati filtranti purificandola al 99,7% da virus e batteri ,l’unico sistema di sanificazione dell’aria che può essere utilizzato in presenza di essere umano in totale sicurezza, di fatti, Clean Air Plus dovrebbe essere un esempio di starter pack di qualsiasi locale aperto a pubblico, utile contro batteri come il coronavirus, ma anche qualsiasi altro tipo di agente patogeno presente nell’aria.

Un investimento indispensabile oggi, in un momento di crisi in cui si può ottenere fondo perduto i sotto forma di credito d’imposta fino al 60%. Facendo un’analisi personale, mi sento di definire l’acquisto del Sanificatore d’Aria Clean Air Plus un macchinario che oggi ci aiuterà a combattere il Corona Virus e domani resterà un macchinario dello star bene.

modulo ottica dieci decimi
modulo allianz
modulo pubblicità annuncio