Ricarica Reddito di Cittadinanza a maggio 2021 pagato due volte

Per i beneficiari del Reddito di Cittadinanza, anche per maggio è stato confermato il pagamento in due momenti: il primo, entro la metà del mese, il secondo entro la fine del mese.

Per ognuna delle due date di pagamento del Reddito di Cittadinanza a maggio esiste una categoria specifica di beneficiari del sussidio, e il contributo potrebbe essere doppio per alcuni beneficiari, che potrebbero così ricevere il Reddito di Cittadinanza due volte.

Reddito di cittadinanza, a maggio pagamento in due date

Le date in cui avverrà il pagamento del contributo a maggio sono due: il 15 e il 27 del mese, giorno più giorno meno. Ferma restando la singolarità di ciascun caso, il pagamento del reddito di cittadinanza segue sempre uno schema fisso. Nel dettaglio:

  • entro il 15 maggio ricevono il pagamento del reddito di cittadinanza coloro che hanno fatto domanda per ottenere la prestazione ad aprile;
  • entro il 15 maggio ricevono il pagamento del reddito di cittadinanza coloro cui le prime 18 mensilità del sussidio sono scadute a marzo 2021 e ad aprile, mese di sospensione, hanno fatto richiesta di rinnovo;
  • il 27 maggio, e comunque non oltre la fine del mese, ricevono il pagamento del reddito di cittadinanza coloro che hanno fatto domanda di rinnovo o nuova richiesta a marzo 2021 e ad aprile hanno ricevuto la prima ricarica entro il 15;
  • il 27 maggio è la data ordinaria per il pagamento del reddito di cittadinanza per tutti i beneficiari da più di due mesi e che non rientrano nelle fattispecie sopra indicate.

Il 15 maggio potrebbe essere anche la data del pagamento del reddito di cittadinanza per coloro che avendo rinnovato l’ISEE 2021 a marzo, oltre la scadenza prevista del 31 gennaio, devono recuperare le mensilità sospese di febbraio e marzo.

Per detti soggetti è auspicabile una doppia ricarica nella carta, ma anche in questo caso ogni situazione è a sé e dal momento che INPS non ha fornito indicazioni ufficiali in merito è bene rivolgersi alla propria struttura territoriale competente o a un patronato.

I beneficiari possono controllare in ogni momento le transazioni effettuate sulla loro carta. A tal fine è necessario accedere alla propria area riservata al servizio dedicato sul sito INPS, con le personali credenziali SPID, CIE o CNS. Dal 1° ottobre INPS non rilascia più nuovi PIN.

Chi è in attesa del pagamento del reddito di cittadinanza può controllare tre voci:

  • ultima elaborazione;
  • invio disposizione a Poste;
  • rendicontazione Poste.

Tra le prime due fasi passano solitamente due giorni, mentre l’invio delle disposizioni a Poste Italiane per il pagamento da parte di INPS e il pagamento stesso avvengono tendenzialmente nella stessa data stabilita.

Da chi viene effettuato la ricarica della carta del Reddito di Cittadinanza?

La ricarica del reddito di cittadinanza viene effettuata da Poste Italiane, sulla carta RdC rilasciata dalla stessa, sulla base delle disposizioni inviate da INPS.