Riapertura in anticipo Bar Ristoranti Parrucchieri ed Estetisti: ecco regole da seguire

Il Governo Conte è pronto alla riapertura in anticipo Bar Ristoranti Parrucchieri ed Estetisti, ma ci sono delle regole da seguire con scrupolosità. L’apertura era prevista per il primo giugno, ma l’intenzione di aprire dal 18 maggio c’è tutta e con molta probabilità sarà così.

Questi servizi però potranno essere assicurati solo nel pieno rispetto delle regole di sicurezza e delle misure di contenimento del virus, vediamo quali sono.

Conte cede alla riapertura in anticipo, ma ci sono delle condizioni

Il lungo botta e risposta tra Regioni e Governo sembra aver portato ad un risultato che fa sorridere i titolari di bar e ristoranti, ma anche parrucchieri e centri estetici. Ovviamente ci sono delle regole da rispettare senza “se” e senza “ma”.

Regole per bar e ristoranti
Per quanto riguarda bar e ristoranti, una delle regole principali che i gestori saranno tenuti a rispettare è quella del distanziamento sociale tra un tavolo e l’altro. All’ingresso di ogni locale dovranno essere affisse le regole di comportamento che tutti saranno tenuti a rispettare, clienti e titolari. Ovviamente all’interno dei locali, durante la consumazione si dovranno evitare assolutamente assembramenti. Sembra quasi certo l’obbligo di misurare la temperatura a tutti gli addetti ai lavori sia all’inizio che alla fine di ogni turno.

Le regole per parrucchieri e centri estetici
Sono le attività più esposte a rischio contagio e quindi le regole dovrebbero essere ancora più rigide rispetto a quelle imposte alla ristorazione: controllo della temperatura di addetti ai lavori e clienti; gestione appuntamenti rigorosa evitando più clienti contemporaneamente; obbligo di indossare guanti, mascherina e visiera per il parrucchiere e/o estetista; obbligo di sanificare più volte al giorno sia i locali che gli strumenti da lavoro.

LEGGI LE ULTIME NEWS DI CRONACASEGUICI SU GOOGLE NEWS

expert banner 7 marzo
negozio intimo in