Restrizioni anti-Covid impediscono a ragazza di vedere genitori e tenta suicidio

Un dramma nel dramma che poteva finire in tragedia: una giovane insegnante di 28 anni, siciliana, avrebbe tentato di togliersi la vita perché impossibilitata da mesi a vedere la propria famiglia a causa delle restrizioni anti-Covid vigenti.

Pare che la giovane avrebbe cercato di lanciarsi da una finestra dell’appartamento nel quale vive a Pavia. Per fortuna sul posto sarebbero intervenuti i carabinieri che, trovando l’ingresso sbarrato, avrebbero scavalcato il muro di cinta del perimetro del palazzo, alto circa 3 metri, e distratto la donna dal gesto malsano.

Nel frattempo i colleghi aprivano la porta d’ingresso dell’appartamento con l’aiuto de vigili del fuoco. I sanitari del 118 avrebbero trasportato successivamente la giovane donna al Policlinico San Matteo.