Ragusa, l’anziana muore e giovani ladri ragusani le fanno “visita” a casa

Quello denunciato dai nipoti è un furto macabro e sconcertante non tanto per l’insano gesto, quanto più per aver preso di mira l’abitazione della signora appena defunta.

Tre giovani ragusani, con la complicità della madre di uno di loro, avevano fatto visita ai parenti della signora appena defunta durante la camera ardente, ed è stato in quel momento che probabilmente hanno preso di mira 2 TV a schermo piatto.

Così, dopo i funerali dell’anziana signora, un 18enne ragusano ed un 17enne egiziano si sono introdotti nell’abitazione della defunta, forzando una finestra sul retro, mentre il terzo, un 32enne ragusano noto ai carabinieri, faceva da palo all’angolo della strada.

Presi i televisori, li hanno momentaneamente tenuti a casa del 32enne in attesa che la madre di uno di loro passasse da lì per caricarli in macchina e portarli via.

I nipoti si sono accorti del furto solo due giorni dopo, quando si sono recati in quell’abitazione per sistemare le cose della povera defunta, e hanno lo denunciato alla stazione carabinieri di Ragusa Ibla.

Grazie alla visione delle telecamere di videosorveglianza presenti nella zona, le indagini hanno avuto in breve una svolta perché hanno ripreso tutte le fasi del furto.

Ed è proprio a casa della madre di uno dei ladri, una 51 enne ragusana, che i militari hanno rinvenuto e recuperato gli elettrodomestici.

Cosa ne pensi?